QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 21 novembre 2019

Cronaca sabato 04 ottobre 2014 ore 17:00

Ladri in municipio a Ponsacco durante la notte

I malviventi non hanno portato via niente. A dare l'allarme un impiegato questa mattina. Dopo il comune gli stessi balordi potrebbero avere visitato anche la struttura delle suore di san Giuseppe



PONSACCO — Raid dei ladri al comune di Ponsacco durante la notte. Ad accorgersi che i malviventi erano penetrati nel municipio ponsacchino tra venerdì e sabato è stato un dipendente comunale alla riapertura degli uffici.

I malviventi sono entrati dalla porta posteriore che non è videosorvegliata. Una volta dentro hanno rotto il vetro del front office dell'anagrafe, poi si sono diretti anche al primo piano frugando in varie scrivanie e arrivando anche all’ufficio del sindaco Francesca Brogi e a quello del segretario comunale.

Apparentemente i malviventi non avrebbero portato via niente, addirittura hanno preso una macchina fotografica da un ufficio ma poco dopo l’hanno abbandonata sulla scrivania di un altro impiegato. Molte le carte spostate, ma alla fine non sarebbe stato portato via nessun documento secondo una prima ricognizione fatta dai dipendenti comunali. I ladri hanno anche cercato di forzare la macchinette del caffè forse per portare via gli spiccioli dalla gettoniera, ma alla fine non ci sono riusciti.

La vicenda ha messo in allarme tutta la macchina comunale e gli amministratori, tanto che questa mattina la prima cosa che è stata fatta dopo aver avvisato i Carabinieri che hanno fatto i primi rilievi, è stato un esame di tutti i documenti e le pratiche. In un primo momento si è temuto che questo colpo dei ladri potesse mirare proprio ad impossessarsi di carte di identità e altri documenti importanti, invece niente è stato asportato. Gli amministratori e il sindaco Brogi e forse anche gli inquirenti hanno pensato che potesse trattarsi di un atto intimidatorio verso l’amministrazione, fortunatamente questa ipotesi è stata subito fugata da un altro episodio che potrebbe essere essere stato commesso dagli stessi balordi sempre nella notte, ovvero un tentativo di furto al convento della suore di san Giuseppe.

Ci siamo spaventati – ha detto Francesca Brogi raggiunta telefonicamente – perché non sapevamo di cosa si trattasse o se fossero stati portati via documenti importanti, non sembra essere accaduto niente di tutto questo. Mi fa piacere che mi abbiate contattata.- ha continuato il sindaco - così mi date l’opportunità di informare i mie concittadini nel massimo della trasparenza, visto che questo evento in qualche modo ha colpito tutta la cittadinanza, comunque abbiamo subito informato carabinieri e polizia locale che hanno avviato di concerto le indagini. Questo episodio ci fa riflettere sulla necessità forse di una maggiore vigilanza del municipio. Alle suore di san Giuseppe va tutta la solidarietà dell’amministrazione comunale visto che anche loro sono state vittime di un tentativo di furto”.


© Riproduzione riservata



Tag

Quel giorno di 38 anni fa: la sfida tra la Ferrari di Villeneuve e un F 104

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Politica

Sport