Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:50 METEO:PONTEDERA20°33°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità lunedì 04 aprile 2022 ore 15:30

BpLaj, utili per 3,7 milioni di euro

La dirigenza BpLaj

Il Cda della Banca popolare di Lajatico ha chiuso il bilancio 2021. Numeri positivi nonostante la pandemia. Disposte nuove nomine



LAJATICO — Il Cda della Banca Popolare di Lajatico ha approvato il bilancio 2021, chiuso con un utile di circa 3,7 milioni di euro. Il bilancio si caratterizza innanzitutto per una delle più alte quantità di utile netto conseguite nell'arco dei 138 anni di vita della Banca. Il risultato è stato raggiunto sia per l'ottimo andamento dell'attività sia per una importante attività di recupero crediti deteriorati pregressi oltre il livello di normale prudenza, in considerazione dell'emergenza pandemica. Ad illustrare i numeri della BpLaj sono stati il presidente del Cda, Nicola Luigi Giorgi, e l'amministratore delegato, Daniele Salvadori.

I volumi operativi hanno raggiunto l'importo di 2,2 miliardi mentre la Banca è stata sottoposta ad accertamenti da parte della Banca d'Italia. Nel 2021 è proseguita la positiva espansione degli impieghi della clientela, saliti a 693,6 milioni con un incremento del 2,2% rispetto all'anno procedente. 

La crescita è stata trainata dall'ulteriore espansione dei mutui, del 2,4%, prevalentemente concessi per l'acquisto della prima casa e per sostegno alla liquidità delle imprese. L'andamento comprende anche buona parte dell'attività svolta a sostegno delle imprese e delle famiglie del territorio nell'ambito dell'emergenza pandemica, ci sono state 2.057 richieste di moratoria riguardanti 267 milioni di euro di finanziamenti concessi, oltre a 1,571 richieste di erogazioni di nuova liquidità per 96 milioni complessivi.

Un ottimo incremento ha fatto registrare anche la raccolta diretta dalla clientela che ha toccato il nuovo livello massimo mai raggiunto dalla Banca - 858,1 milioni - con una crescita di 35,4 milioni.

Le inadempienze probabili nette sono aumentate nell’esercizio passando da 15,2 a 19,9 milioni di euro, anche per effetto dell’allineamento di classificazioni prospettate in sede ispettiva. Il livello di copertura si attesta al 32,28% (dal 35,73%); le inadempienze probabili si collocano al 31 dicembre 2021 al 2,87% del totale degli impieghi (2,24% a fine 2020).

Riguardo alla “governance” aziendale, nel ricordare l’istituzione della figura dell’Amministratore Delegato (che cumula anche le funzioni del Direttore Generale) già introdotta dagli inizi del 2020, è stato previsto, ed in parte attuato, un programma tendente a dare ulteriore stabilità all’Organo di Direzione in modo da assicurare alla Banca una adeguatezza professionale del management già orientata ai prossimi decenni.

Al riguardo Barbara Ciabatti, alto funzionario della Banca – in azienda dal 1991 - è stata nominata Vice Direttore Generale. Mentre Catiuscia Chellini – in azienda dal 1992 – è stata nominata Direttore Commerciale. Tali figure si aggiungono, nel completamento dell’Organo di Direzione, ad Antonio Vangelisti – in azienda dal 1988 - già da tempo nominato Direttore Area Operations.

Anche il Consiglio di Amministrazione è stato recentemente interessato da attività di rinnovamento sia in termini di età dei suoi componenti che in funzione dell’adeguamento alle nuove prescrizioni normative della Banca d’Italia in tema di diversificazione di genere. Sono quindi stati nominati consiglieri di amministrazione Gaetano Caputi, professore presso la Scuola Nazionale dell’Amministrazione di Roma, già Direttore Generale della Consob e magistrato, e Ilaria Kutufà, professoressa di diritto commerciale nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pisa.

Sono 6.896 i soci BpLaj invitati a partecipare all'assemblea annuale - che si terrà in prima convocazione il 29 Aprile ed in seconda il giorno successivo - e ad esprimere il proprio voto con il metodo già utilizzato negli ultimi due anni, cioè attraverso una delega da conferire al “Rappresentante Designato".

Riguardo al futuro, i recenti eventi bellici in Ucraina preoccupano ma non spaventano la BpLaj. "La Banca - è stato sottolineato in proposito - non ha esposizioni dirette nei confronti dei Paesi in guerra sia riguardo al credito che agli investimenti finanziari; l’analisi effettuata sulle imprese, affidate dalla Banca, che hanno dirette relazioni di affari con i Paesi in guerra rilevano una insignificante incidenza sul totale degli impieghi e le controparti risultano comunque generalmente connotate da ampi margini di solvibilità".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovi decessi si sono registrati nelle ultime 24 ore tra area del capoluogo, Cuoio, Valdera e zona di Volterra. Tutti gli ultimi aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità