Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:30 METEO:PONTEDERA10°14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, i tifosi del Marocco festeggiano il passaggio ai quarti

Politica sabato 16 luglio 2022 ore 16:30

Un secco "No alla fusione con Peccioli"

Lajatico
Foto di: Piero Frassi

Gli esponenti di Fdi nettamente contrari all'unione delle due amministrazioni comunali: "Non crediamo all'economia dei rifiuti, guardiamo a Volterra"



LAJATICO — "Il nostro Comune è un’eccellenza nazionale e internazionale grazie al costante impegno che da decenni stanno mettendo tutti i cittadini, gli operatori turistici, e tutti coloro che vogliono bene a Lajatico e Orciatico - così Matteo Arcenni e Roberto Ticciati, esponenti di Fratelli d'Italia per Alta Valdera e Lajatico -. L'elenco sarebbe lunghissimo e per tutti vogliamo ricordare una persona simbolo della tenacia e dell'amore per Lajatico: la mitica Edi, recentemente scomparsa. Proprio per questo, noi crediamo sia giusto difendere ad ogni costo la nostra storia, le nostre tradizioni, la nostra sovranità comunale, dicendo no alla fusione con Peccioli, così come siamo stati convintamente sostenitori dell'uscita e chiusura dell'unione del parco Alta Valdera".

"Del resto - osservano Arcenni e Ticciati - fondersi con Peccioli vorrebbe dire tradire la nostra storia, il nostro territorio e la nostra vocazione turistica, ambientale e agricola, perché avere una discarica è contro ogni nostra visione di sviluppo e di vita quotidiana e futura. Noi ci dobbiamo candidare non a fonderci con Peccioli ma ad essere sempre più la porta verso la culla Etrusca della Val di Cecina che la porta verso il mare, riscoprendo le antiche e bellissime strade che collegano l’Alta Valdera alla costa e al Colle Etrusco con la sua storia, la sua bellezza e la sua tradizione".

Per gli esponenti di Fdi "Lajatico deve essere sempre più capitale dell'Alta Valdera per 365 giorni l'anno e non solo per la bellissima festa estiva di Andrea Bocelli, la vera sfida per noi è piena autonomia e sovranità comunale e far durare la magia di Lajatico tutto l'anno, implementando ancora più ciò che e stato fatto. Diventando così il primo partner con la città di Volterra, vero fulcro dell’eccellenza turista della nostra provincia e punto di riferimento di eccellenza per le grandi città toscane".

"Per questo - concludono Arcenni e Ticciati -, non possiamo accettare la proposta pecciolese di fusione, anzi, dobbiamo sempre più prendere le distanze dai rifiuti e dal canto delle sue sirene perché prima o poi la discarica chiuderà è in quel momento chi pagherà la gestione post mortem non certo i cittadini di Lajatico. Anche perché noi crediamo nel turismo, ambiente ed economia circolare e no nel economia dei rifiuti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La danza della Valdera continua a mietere successi ai campionati del mondo in Grecia: dopo Capannoli, arrivano i successi per gli adulti e i bambini
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Imprese & Professioni

Cronaca

Attualità