QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°32° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 24 giugno 2019

Lavoro venerdì 27 dicembre 2013 ore 13:23

I lavoratori della Ecocleaning rischiano il 40% dello stipendio

I lavoratori della Ecocleaning del consorzio Evolve, durante una manifestazione fuori dei cancelli Piaggio
I lavoratori della Ecocleaning del consorzio Evolve, durante una manifestazione fuori dei cancelli Piaggio

La nuova cooperativa, L'Orologio che subentrerà nel contratto con Piaggio per pulizie e manutenzione, vuole ridurre l'orario di lavoro del 40%



PONTEDERA — Il futuro dei lavoratori della Ecocleaning, azienda del consorzio Evolve che gestisce, per conto di Piaggio vari servizi all'interno dello stabilimento di Pontedera, tra cui pulizie e manutenzione, si fa sempre più incerto. I lavoratori infatti dopo una settimana di sciopero per protestare contro l'incertezza del loro futuro occupazionale, hanno ricevuto la lettera di licenziamento determinata dalla fine dell'appalto tra Ecocleaning e Piaggio. Negli scorsi giorni inoltre i lavoratori e i sindacalisti della sigle confederali di settore e dell'Ugl hanno avuto un incontro con la cooperativa che dovrebbe subentrare alla Ecocleaning, cooperativa L'Orologio di Pontassieve. I responsabili della cooperativa hanno detto che i nuovi contratti avranno una riduzione di circa il 40% dell'orario di lavoro, che significa su un reddito medio di mille euro perderne circa il 40%, un comportamento quello della cooperativa L'Orologio che comunque fa parte del consorzio Ecocleaning che non è piaciuto ai sindacalisti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl perché “Per tutelare l'occupazione – dicono - non si può sacrificare il reddito noi chiediamo anche un tutela del reddito”. Il prossimo incontro è previsto per il 30 dicembre, giorno è anche l'ultimo utile per chiudere il passaggio dei lavoratori da una cooperativa all'altra. Una situazione che rischia di diventare esplosiva, che riguarda circa 50 dipendenti e di cui si è interessato anche il Comune di Pontedera durante un incontro tra i lavoratori e l'assessore Franconi. Il timore è che i lavoratori nella riunione del 30 dicembre vengano messi di fronte al fatto compiuto e alla scelta di accettare il contratto con orario ridotto o andarsene. La nuova cooperativa garantirebbe la proroga di contratto fino a marzo, infatti il lavoro è garantito fino a quella data e poi si dovrebbe andare a un nuovo accordo di servizio tra la Piaggio e la coop. Una posizione, quella della nuova cooperativa appaltante, quanto meno giudicata dai lavoratori e dai sindacalisti strumentale, dove la parte datoriale fa leva sul rinnovo del contratto di lavoro per ridurre il reddito dei dipendenti che nel passaggio da una cooperativa all'altra perdono anche gli scatti di anzianità maturati. "Piaggio, interrogata dai sindacati su cosa intenda fare per il futuro di questi 50 lavoratori, - hanno riferito i sindacalisti - ha detto che non intende parlare dell'argomento, perché il suo referente è la cooperativa a cui ha dato in appalato i servizi".  



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Politica

Cronaca