QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°14° 
Domani 10°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 07 dicembre 2019

Politica mercoledì 30 luglio 2014 ore 07:30

​Manovra finanziaria, Santa Maria a Monte blocca tasse e tariffe

Ilaria Parrella
Ilaria Parrella

Nel bilancio 2014 restano congelate imposte su occupazione suolo pubblico, pubblicità, servizi a domanda individuale, lampade votive, Imu



SANTA MARIA A MONTE — Congelate le imposte su occupazione del suolo pubblico, pubblicità, servizi a domanda individuali, lampade votive e restano al minimo le aliquote di Imu e Tasi. Questi i dati più significativi della manovra finanziaria della giunta Parrella che in consiglio comunale ha approvato un bilancio che per il 2014 blocca la maggior parte delle tasse e delle tariffe.

“La manovra finanziaria relativa al bilancio 2014 – ha spiegato il sindaco Ilaria Parrella – parte dal presupposto di contenere le tasse sul cittadino. Siamo riusciti a non aumentare le tariffe sull'occupazione del suolo pubblico, sulla pubblicità, sui servizi a domanda individuali come mensa e trasporto, e sulle lampade votive per le quali non è previsto neppure l'adeguamento Istat”.

L’aliquota Imu resta fissata allo 0,96 per cento per gli altri fabbricati e allo 0,76 per cento per il comodato in uso gratuito. L’amministrazione conferma anche il beneficio economico su San Donato con una riduzione del 10 per cento dell’imposta.

Stesso trattamento per la Tasi, la tassa sui servizi indivisibili, che è stata introdotta con l’aliquota più bassa al 2 per mille per immobili fino a mille euro di rendita e oltre pari al 2,5 per mille. Introdotte anche delle detrazioni dai 30 ai 130 euro in base alla rendita.

“Abbiamo introdotto anche due importanti agevolazioni – ha aggiunto Parrella – una detrazione di 50 euro per famiglie con portatori di handicap e un il vaucher lavoro nella Tasi che permetterà a persone disoccupate di lavorare in cambio di un aiuto per nel pagamento della tassa”.

Sulla Tari, l’imposta sui rifiuti, il Comune di Santa Maria a monte ha potuto ridurre le tariffe a famiglie e attività del territorio con l’introduzione del porta a porta integrale su tutto il territorio comunale e con le agevolazione a pensionati, famiglie numerose, portatori di handicap, disoccupati e esercenti che rinunciano alle slot machines.

Altro capitolo è l'Irpef che la giunta Parrella mantiene le fasce diverse in base al reddito, ma alza la soglia di esenzione portandola a 10mila euro.



Tag

Governo, Conte: «Per Renzi è a rischio? Lui pessimista cosmico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità