QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 11 dicembre 2019

Cronaca giovedì 26 giugno 2014 ore 20:04

Dal primo luglio al via la raccolta porta a porta

Con il porta a porta arrivano anche gli sconti in bolletta. Il calendario della raccolta e le tariffe per lo smaltimento dell'immondizia



SANTA MARIA A MONTE — “Dal primo luglio il servizio di raccolta dei rifiuti nel comune sarà eseguito con il sistema del porta a porta. Con l'ordinanza sindacale il Porta a Porta diventerà obbligatorio su tutto il Comune e non sarà più possibile conferire i rifiuti nei cassonetti che verranno rimossi”. Lo fanno sapre dal comune di Santa Maria a Monte. A partire da questa settimana comincerà la rimozione dei cassonetti dalla zona collinare. I cittadini dovranno attenersi alle regole dettate dalla raccolta differenziata (vedi tabella in coda al servizio). Dal comune ricordano infatti che il rifiuto andrà posizionato nei giorni indicati e negli appositi contenitori entro le 6.

In queste settimane sono stati distribuiti oltre 20mila mastelli fra utenze domestiche e non domestiche. Il porta a porta coinvolgerà oltre 13mila abitanti.

“Siamo consapevoli – dice l’assessore all’ambiente Elisabetta Maccanti - di essere di fronte ad un grande cambiamento e che occorra la disponibilità, l'attenzione e la collaborazione di tutti per fare in modo che il nostro comune aumenti la percentuale della raccolta differenziata e possa mantenere i costi del servizio e di conseguenza le tariffe sul livello attuale. Il servizio rappresenta una vera novità per le colline e per San Donato, zone mai servite dal sistema di raccolta porta a porta”.

“La decisione di introdurre su tutto il territorio comunale il servizio di porta a porta -continua l’assessore - permetterà al nostro Comune di non essere più la discarica dei Comuni vicini (raccogliendo nei cassonetti i rifiuti provenienti dai comuni limitrofi) passati da tempo al porta a porta”.

“Questa Amministrazione - conclude Maccanti - Ha lavorato fin dal suo insediamento per consentire il passaggio al porta a porta e allo stesso tempo diminuire le bollette dei cittadini. Le diminuzioni in bolletta sono state possibili grazie a numerosi cambiamenti adottati da questa amministrazione: recupero evasione, sportello al cittadino gestito dal comune, gestione del servizio di raccolta carta eseguito direttamente dal Comune, distribuzione dei mastelli fatta direttamente dai dipendenti del Comune ed altre piccole ma importanti innovazioni nel servizio”.

“In questa prima fase d’introduzione del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti - spiega inoltre il sindaco Ilaria Parrella - ci potrebbero essere imprecisioni nelle bollette o mancati recapiti, invitiamo quindi i cittadini a contattare l'ufficio tributi negli orari previsti.

“Il 30 giungo - prosegue il sindaco - sarà inaugurato il nuovo sistema di pesatura dei rifiuti della piattaforma ecologica a Ponticelli. Questo sistema permetterà all'utente intestatario della bolletta di avere una riduzione mediante identificazione con tessera sanitaria. Ad ogni tipologia di rifiuto sarà attribuito uno sconto con un massimale annuo per ogni componente della famiglia. L'orario del servizio sarà ampliato per venire incontro alle esigenze di conferimento dei cittadini”.

Per quanto riguarda il servizio di raccolta della carta, gestito direttamente dal Comune, precisano gli amministratori che alcuni disservizi lamentati sono da imputarsi alla precedente ditta assegnataria del servizio in base alla gara di affidamento eseguita dal Comune. Nei giorni scorsi tale ditta è stata sostituita e l’amministrazione sta lavorando per eliminare i punti critici segnalati.

Da accertamenti effettuati è emerso che la presenza dei cumuli di carta intorno ai cassonetti presenti sul territorio è dovuta principalmente al fenomeno della migrazione del rifiuto proveniente dai Comuni limitrofi i quali da tempo hanno eliminato i cassonetti della carta.



Tag

Renzo Bossi: «I 49 milioni erano sul conto quando papà se ne andò»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità