QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°13° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 07 dicembre 2019

Attualità sabato 23 dicembre 2017 ore 13:45

Monte dei Paschi, chiudono due filiali in Valdera

Fais: "Razionalizzazione, sono inclusi lo sportello terricciolese e quello di Casciana Terme. Auspico che qualche istituto più attento possa arrivare"



TERRICCIOLA — Due filiali della Monte dei Paschi di Siena chiudono i battenti in Valdera. Lo ha reso noto la sindaca di Terricciola Maria Antonietta Fais che ha scritto un post sul suo profilo Fb: "Apprendo dai cittadini che nel piano di razionalizzazione delle banche è incluso anche lo sportello dei Monte Paschi di Terricciola e quello di Casciana Terme".

I cittadini sono in rivolta. Hanno scoperto della doppia chiusura (prevista a febbraio) dopo domande insistenti agli operatori. Anche i commercianti sono molto preoccupati. Il piano di razionalizzazione di Mps sarebbe molto più ampio e riguarderebbe vari istituti in Toscana.

Le due filiali che chiuderanno si trovano a Terricciola in via XX Settembre e a Casciana Terme in via Cavour. Quella terricciolese, in un fondo di proprietà dell'istituto, è una vecchia filiale della Banca Toscana.

Fais, che ha fatto sapere di essere venuta a conoscenza della chiusura dai cittadini e non da Mps, ha chiosato: "In due anni (sul territorio comunale, ndr) da tre sportelli si passerebbe alla sola Cassa di Risparmio di Volterra con orario ridotto... comprendo la crisi, le banche on line sempre più presenti ma trovo inaccettabile che venga meno il servizio ad una clientela storica in questo modo senza nessuna attenzione al servizio e con il solo mero proprio tornaconto. Con tempi modalità e totale assenza di trasparenza"

"Da cittadina e Sindaco di questo paese - ha ripreso - auspico che ci possa essere un ripensamento alla totale chiusura nel rispetto di quella clientela che sempre gli è stata utile"

La sindaca ha sottolineato che "nel caso in cui non ci fosse auspico che qualche istituto più attento al territorio e ai bisogni della cittadinanza possa arrivare e tutti possano dirottare su altro istituto per essere meglio serviti. Si parla di territori rurali dell'importanza di presidiare e mantenere vive le comunità serve un intervento dello Stato per aiutare e incentivare i territori rurali e quanti continuano ad adoperarsi per essi". 

"Ho già preso contatto con gli Istituti per valutare se vi fossero possibili aperture, vi terrò informati" ha concluso Fais.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Salvini: «Denunciato da Carola Rackete. E noi la contro-denunciamo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca