QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 13 novembre 2019

Attualità giovedì 26 settembre 2019 ore 12:21

Rifiuti, botta e risposta tra Scocca e sindaco

Gherardini ha risposto alle critiche della capogruppo della minoranza, che aveva parlato di "discariche a cielo aperto nei boschi"



PALAIA — Antonella Scocca, capogruppo dell lista "Noi. Un’altra storia per Palaia” è intervenuta per parlare di "discariche a cielo aperto nei boschi" sottolineando che il Comune non ha preso nessun provvedimento. 

Scocca, che si riferisce alla strada tra Colleoli e San Gervasio, ha aggiunto che "sarebbe stato opportuno che, alla passeggiata ecologica promossa per il 28 settembre contro l’abbandono dei rifiuti, l’Amministrazione comunale avesse affiancato anche un’azione di pulizia e ripristino di uno stato decoroso di questa zona dai forti connotati naturalistici".

Scocca ha anche detto che "non può essere assolutamente accettata la cartolina che ormai da diversi mesi si mostra agli occhi di chi passeggiando lungo la strada di Via Panoramica che dal borgo di San Gervasio porta verso quello di Colleoli, con discariche di rifiuti abbandonati in più punti del bosco facilmente visibili percorrendo il lato destro dalla strada in direzione Colleoli". 

La capogruppo ha parlato di "immobilismo" dell’amministrazione comunale che "ripetutamente informata della situazione dai consiglieri di opposizione in occasione di due sedute di Consiglio Comunale nel mese di aprile prima dello scioglimento in vista delle nuove elezioni amministrative, ad oggi, a distanza ormai di cinque mesi dalla segnalazione, non ha preso alcun provvedimento".

Il sindaco Marco Gherardini ha replicato: "Sulla zona segnalata da Scocca - ha precisato - ci sono stati vari ritiri da parte degli operai comunali e una fototrappola viene installata per controllare eventuali abbandoni di rifiuti".

Il primo cittadino ha poi aggiunto che "nella difesa del nostro paesaggio ci deve essere l’impegno di un’intera comunità. Nella lotta contro l’incivile pratica dell’abbandono di rifiuti c’è un lavoro quotidiano dell’amministrazione comunale, la quale anche negli ultimi mesi ha agito per contrastate e sanzionare comportamenti illeciti, in primis con l’uso di fototrappole. In accordo con i proprietari chiamati poi alla bonifica delle aree, sono state realizzate lungo alcune strade delle barriere per scoraggiare e rendere più difficile abbandonare rifiuti anche in aree private. Troppo spesso gli operai comunali devono intervenire nella raccolta di materiale lasciato sul territorio comunale, purtroppo anche a scapito di altri lavori. Occorre continuare a sensibilizzare i cittadini con iniziative e campagne di informazione". 

"A questo riguardo, dopo la consueta uscita con i ragazzi delle scuole di pochi giorni fa grazie al progetto ‘Puliamo il mondo’, un importante appuntamento è per sabato mattina 28 settembre ai Bagni di Chiecinella - Candia. Una passeggiata ecologica con partenza alle 8,30. Ai partecipanti saranno messi a disposizione guanti e sacchi. Gli operai comunali affiancheranno le operazioni di pulizia".

"Inoltre - ha concluso Gherardini - dopo un sopralluogo fatto sabato scorso, vista la situazione il Comune ha deciso allargare la passeggiata ecologica anche alle zone che erano state segnalate precedentemente come zone di abbandono, come appunto la strada che da San Gervasio va a Colleoli".



Tag

Clinton incontra Zingaretti a New York: "Sono così felice di vederti, Thank you!"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità