QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 14 novembre 2019

Attualità lunedì 23 ottobre 2017 ore 16:37

Le trappole ai cassonetti non sono per i topi

Anche Palaia, come già altre amministrazioni della zona, installerà sei fototrappole sul territorio per beccare chi abbandona rifiuti



PALAIA — Il Comune di Palaia ha dato il via libera all'installazione, nell’ambito di un progetto dell’Unione Valdera, di sei fototrappole per la sorveglianza del territorio comunale. Si tratta di apparecchi mobili dotati di telecamera, utili a contrastare alcuni circoscritti fenomeni di abbandono di rifiuti.

Le fototrappole sono facilmente trasportabili e mimetizzabili per consentire agli operatori di poter monitorare in modo efficace più zone del territorio. 

“Ci auguriamo - ha dichiarato l’assessore all'ambiente Roberto Fiore - che il loro utilizzo scoraggi quei maleducati che con il loro comportamento, non solo rischiano di rovinare il nostro territorio, ma impegnano i nostri operai nel ritiro dei rifiuti abbandonati anziché nei lavori pubblici più urgenti e necessari”. 

Il Comune di Palaia, la Cooperativa Sociale Axis e la Pubblica Assistenza di Palaia hanno inoltre stipulato una convenzione per un nuovo progetto teso a migliorare il servizio della raccolta di vestiario usato sul territorio comunale. Già sono stati collocati cinque nuovi cassonetti di colore verde negli spazi dedicati nel capoluogo e nelle varie frazioni del territorio. 

“La collaborazione con realtà del territorio provinciale come Axis e la Pubblica Assistenza palaiese - ha detto in proposito Fiore - consentirà ai cittadini di usufruire di un servizio migliore e al contempo rappresenta un progetto sociale che punta al recupero di persone svantaggiate”.



Tag

Venezia sott'acqua, la peggiore marea degli ultimi 50 anni: le immagini dall'elicottero

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Cronaca

Attualità