QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 10 dicembre 2019

Cronaca domenica 17 novembre 2019 ore 21:50

Arno, la piena sta passando da Pontedera

La sala operativa
La sala operativa

Il picco è iniziato alle 19,30, sopra il livello di attenzione. Il passaggio potrebbe durare ore. Franconi: "Situazione stabile". I livelli alle 23,30



PONTEDERA — La piena dell'Arno, hanno informato dalla sala operativa della protezione civile, sta passando da Pontedera dalle 19,30. Dalla stessa sala hanno aggiunto che, a causa delle piogge che sono proseguite nell'entroterra nel pomeriggio "la piena potrebbe durare delle ore, anche fino a mezzanotte".

Alle 22,20 il sindaco Matteo Franconi ha spiegato: "Stiamo monitorando l'ondata di piena. La situazione è piuttosto stabile con un deflusso che si mantiene ai livelli massimi registrati nella giornata. Sul territorio le squadre dei volontari stanno presidiando a vista i punti critici del territorio sotto il coordinamento della sala operativa".

I dati. Alle 20,20, il livello del fiume era a 6,73 metri, di 23 centimetri sopra il livello di attenzione, fissato a 6,50 metri. La portata di 2240 metri cubi al secondo.

Alle 21,30 il livello del fiume è salito di 3 centimetri, arrivando a 6,76. Cresciuta anche la portata, passata a 2271. 

Alle 22,30 è di 6,79, portata di 2295 metri cubi al secondo. Questo idrometro è posizionato a Boccadera, cioè alla confluenza dell'Era con l'Arno.

Alle 23 primo lievissimo abbassamento: 6,78 metri e portata che scende a 2292,3. Alle 23,30 il livello è tornato a 6,79 con 2298 mc/s di portata.

Il picco a Pontedera è stato di 6,84 metri di altezza con 2335 mc/s di portata ed è stato registrato alle 15, ovvero appena prima dell'apertura delle quattro cateratte dello scolmatore (VIDEO).

Situazione generale dell'Arno alle 21,55: "Attualmente - hanno spiegato dal Centro funzionale toscano - il livello dell’Arno risulta più o meno stazionario da Fucecchio fino all’idrometro di San Giovanni alla Vena, grazie all’intervento delle casse di espansione e dello scolmatore. Attualmente l’altezza all’idrometro di San Giovanni alla Vena a monte di Pisa è di 10 cm superiore a quella del 2014 quindi si può stimare una altezza a Pisa di poco superiore a quella del 2014 pari a più di 5 metri sopra lo zero idrometrico, all’idrometro di Pisa a Sostegno".

Alle 23,24 dal Centro funzionale hanno ribadito la situazione stazionaria del fiume, da Fucecchio a San Giovanni alla Vena ma hanno sottolineato che "con il calare delle piene si concretizza maggiormente la possibilità di rotture arginali dovute a sfiancamento su tutto il reticolo sia principale che secondario".

A San Giovanni alla Vena il fiume è ancora sopra il secondo livello di attenzione (6,20 metri). Alle 20,20 era a 6,79 metri di altezza (portata 1936), alle 21,30 a 6,83 (portata 1945). Alle 23,30 altezza di 6,89 e portata di 1961.

Dopo l'apertura dello scolmatore a Pontedera, avvenuta poco prima delle 15, il livello a San Giovanni alla Vena era rimasto stabile a 6,70 fino alle 18, poi ha ripreso a salire. 

L'Era, a Ponsacco, è scesa sotto il secondo livello di guardia di 9 metri. Alle 20,20 misurava 9,08 metri, alle 21,30 è sceso a 9,06. Alle 23,30 è a 8,92 metri.

Anche a Capannoli i livelli dell'Era si sono abbassati. Alle 20 il fiume era 6,88 metri, alle 21,45 è a 6,66. Il secondo livello di guardia a Capannoli è di 7,50 metri e non è mai stato superato (picco di 7,36 alle 14). Alle 23,30 siamo a 6,48, sotto anche al primo livello (6,50).

Il fiume Arno a Pontedera visto dalla spalletta, di notte

La sala operativa

Lo scolmatore al tramonto

Lo scolmatore all'imbrunire

La sala operativa intorno alle 22



Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca