comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:22 METEO:PONTEDERA11°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Covid a Milano, Gallera: «La situazione migliora, indice Rt a 0,8»

Attualità martedì 27 ottobre 2020 ore 17:39

Belvedere Spa, la maggioranza ai privati

La discarica della Belvedere Spa a Legoli

Voto in consiglio comunale per cedere a piccoli azionisti 11 milioni di azioni di proprietà del Comune, che passerà dal 63,8 a circa il 29 per cento



PECCIOLI — Il consiglio comunale, al termine di un acceso dibattito, ha approvato una delibera che autorizza il Comune di Peccioli a vendere 11 milioni di azioni della Belvedere Spa, la società che gestisce la discarica di Legoli, ad azionisti privati. Il Comune, che oggi detiene il 63,8 per cento delle quote, terminata la vendita scenderà a circa il 29 per cento, con il restante 71 in mano a privati.

La vendita delle azioni, secondo il piano illustrato dal sindaco Renzo Macelloni, favorirà i piccoli azionisti locali in modo tale da non consentire il rastrellamento delle azioni e far sì che il Comune mantenga comunque il controllo della Belvedere, pur non avendo più la maggioranza assoluta.

Per l’offerta pubblica di vendita è stata incaricata la società di consulenza Nomisma, che in via preliminare ha già stimato tra 0,6 e 1,2 euro il valore di una singola azione della società.

L’obiettivo del Comune, si legge nella delibera, è "favorire l’allargamento della base sociale", privilegiando tuttavia "la massima diffusione della partecipazione fra i cittadini del territorio per un complessivo corrispettivo massimo di 8 milioni di euro, oltre cui sarebbe necessaria l’approvazione di un prospetto informativo da parte della Commissione nazionale per le società e la Borsa (Consob)".

Per evitare concentrazioni di azioni, si dispone "che la vendita sia eseguita in modo frazionato in lotti di azioni con un primo lotto da 6.000 azioni acquistabili da un singolo soggetto, incrementabile con ulteriori lotti da 3.000 azioni ciascuno fino a raggiungere il controvalore massimo di 30.000 azioni acquistabili da un singolo soggetto". Inoltre, la prima offerta di vendita sarà riservata "ai residenti nei comuni dell’Alta Valdera (Peccioli, Capannoli, Chianni, Lajatico, Palaia e Terricciola) e ai dipendenti e collaboratori del sistema Peccioli Comune, Belvedere spa e Fondazione Peccioliper".

Qualora non tutte le azioni trovassero collocazione, sarà effettuata una seconda procedura di vendita aperta anche a "persone fisiche non residenti nei comuni dell’Alta Valdera e a società cooperative e fondazioni indipendentemente dal luogo in cui abbiano sede legale, nonché alla Belvedere spa".

Dal gruppo di maggioranza "Peccioli Futura" hanno sottolineato più volte che il piano di vendita delle azioni era previsto dal programma elettorale, aspetto invece contestato dalla minoranza.

Sempre ieri, il consiglio comunale ha approvato anche il programma operativo per interventi di qualificazione nel centro storico di Fabbrica, di Montelopio e nel cimitero di Montecchio,  l’accordo con il Comune Lajatico per la costruzione di un’unica pianta organica, e il progetto Linking Valdera.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Imprese & Professioni

Attualità

Linking Valdera