QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 21 novembre 2019

Politica mercoledì 08 marzo 2017 ore 10:30

"I dati richiesti? Li conserva il laboratorio"

Renzo Macelloni

​Il sindaco Macelloni risponde alla lista "Un Comune per tutti" che aveva chiesto le analisi dettagliate sui terreni oggetto dell'indagine sui fanghi



PECCIOLI — "Il Comune di Peccioli, come noto, ha commissionato un’ampia indagine sui terreni oggetto di inchiesta (sul presunto utilizzo illegale di fanghi in agricoltura) da parte della Procura per capire se questi fossero effettivamente inquinati oppure no. A tal proposito è stato conferito l’incarico ad uno studio qualificato e certificato che, alla fine di un’attenta campagna di ricerca e caratterizzazione, ha emesso una relazione conclusiva – sotto la propria responsabilità così come prevede la legge – che per questa amministrazione comunale fa fede, tanto da averla inviata a tutti gli operatori del settore. Noi non disponiamo dei 250 prelievi perché quelli sono tenuti e conservati dallo stesso laboratorio. Quindi noi non possiamo dare quello che non abbiamo". Così il sindaco Renzo Macelloni risponde al capogruppo della lista d'opposizione Un Comune Per Tutti Davide Castagni Fabbri che nei giorni scorsi si chiedeva per quale motivo il Comune fosse reticente nel non voler consegnare i dati approfonditi delle analisi compiute sui terreni oggetti d'indagine.

"E’ il caso che questo signore (Macelloni si riferisce a Castagni Fabbri, ndr) la smetta con il tentativo di gettare ombra sull’unico lavoro serio che è stato realizzato in tutta questa vicenda, grazie al quale il nostro territorio si è ripreso il valore che aveva con la consapevolezza di poterlo mantenere nel tempo, con grande sollievo per i tanti operatori del settore agricolo e agrituristico. Capiamo - ha aggiunto il sindaco -, pur non comprendendole, le ragioni di Castagni Fabbri che si era gettato a capofitto prendendo per buone le illazioni giornalistiche per affermare e disegnare – appendendo manifesti su tutti i muri del Comune – il nostro territorio come la terra dei fanghi, con una similitudine irresponsabile verso la terra dei fuochi".

E ancora: "Se il Comune di Peccioli avesse avuto gli strumenti e la professionalità per fare indagini ed elaborare i relativi dati internamente - ha aggiunto il sindaco - non si sarebbe rivolto certo a professionisti esterni. Per questa tipologia di studi esistono laboratori accreditati e certificati che hanno la responsabilità per farlo, sia giuridica che tecnica e come Amministrazione Comunale ci siamo rivolti ad uno dei migliori e più qualificati della Toscana. Quello che per il Comune di Peccioli fa fede, quindi, è la relazione finale redatta dal Laboratorio sotto la propria responsabilità giuridica; ed è infatti quella che abbiamo provveduto ad inviare a tutti gli interessati ed operatori del settore".

"Coglierei l’occasione - ha concluso Macelloni - per diffidare il consigliere Castagni Fabbri a rivolgersi ai dipendenti del Comune con fare minaccioso ed inquisitorio, come ha fatto nei giorni scorsi, cercando contraddizioni che non ci sono, turbando non poco i dipendenti che invece hanno il diritto di lavorare con tutta tranquillità".



Tag

Ex Ilva, Conte: «All'incontro con il signor Mittal porterò la determinazione di un paese del G7»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica