Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:30 METEO:PONTEDERA13°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 04 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pompei, nei cunicoli dei tombaroli: «Una rete tutta da esplorare»

Politica mercoledì 12 luglio 2017 ore 17:30

La piazza al centro di un consiglio comunale

Il progetto della copertura dello spazio a Fabbrica è stata unico oggetto di una seduta. Il sindaco: "Torneremo ancora nella frazione a spiegarlo"



PECCIOLI — "Non tutti i cittadini sono contrari al progetto, anzi, ho ragione di credere che sono più i favorevoli rispetto a quelli che hanno firmato la petizione, visti i modi con i quali le firme sono state raccolte, porta a porta, senza documenti né autenticazioni o luoghi fissati. Comunque torneremo presto a Fabbrica a spiegare meglio le nostre ragioni e il progetto stesso". Questo in estrema sintesi il concetto espresso dal sindaco Renzo Macelloni al consiglio comunale ad hoc che si è tenuto ieri sera al centro polivalente e che ha trattato, come avevano richiesto i due gruppi di minoranza, esclusivamente del progetto di copertura della piazza in via Veneto nella frazione.

Parole che non sono piaciute all'opposizione, rappresentata dai soli consiglieri della lista Un Comune per Tutti (Davide Castagni Fabbri e Matteo Marianelli) che si sono lamentati della convocazione dell'assemblea così repentina, a Peccioli e alle 18, location e orario che a parer loro non avrebbero permesso ai cittadini fabbrichesi di poter partecipare.

Alla seduta non hanno partecipato i due rappresentati della lista di minoranza Progetto Comune. Nel pomeriggio di ieri la consigliera Marianella Marianelli, prima del consiglio, aveva inviato un comunicato alla stampa con il quale annunciava la sua assenza e ribadiva la sua posizione e le lamentele nei confronti del comportamento del sindaco. Anticipazione che non era piaciuta a Macelloni, il quale sempre nel pomeriggio prima della seduta, ha tacciato come curioso e irrispettoso il comportamento della consigliera d'opposizione che ha prima chiesto e poi disertato quella particolare seduta. Marianelli ha oggi replicato: "Nel consiglio comunale di ieri dovevamo discutere sulla petizione ma soprattutto dovevamo fare parlare i cittadini di Fabbrica e comprenderne le ragioni ed i suggerimenti in una cornice istituzionale. Il consiglio avrebbe dovuto essere dedicato a loro, che lo avevano chiesto, inascoltati. Il sindaco invece ha pensato bene di non dargliela questa voce. Le nostre posizioni sarebbero state di "contorno" e già da tempo ne stiamo discutendo, quindi da tempo sono note. Il documento che abbiamo inviato alla stampa ed a tutti i consiglieri - ha concluso Marianelli - è un atto di rispetto verso l'istituzione e non di snobismo, visto che motivi diversi ci impedivano di essere presenti e di questo ce ne siamo scusati con tutti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Continua l'attività di monitoraggio congiunta tra polizia di Stato e polizia locale sul territorio. Tra le sanzioni, chiusa un'attività per tre giorni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Bice Toselli Ved. Cerri

Venerdì 03 Dicembre 2021
Onoranze funebri
PUBBLICA ASSISTENZA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca