QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°26° 
Domani 22°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 23 luglio 2019

Spettacoli lunedì 25 maggio 2015 ore 12:45

Phil Palmer: lezione per 20 fortunati musicisti

Il 9 giugno arriva in città un testimone della musica dagli anni 70 a oggi. Racconterà le sue esperienze da Frank Zappa a Stanley Kubrick



PONTEDERA — Un'opportunità per essere a contatto con un testimone della musica, dagli anni 70 fino ai giorni nostri. 

Venti musicisti (che si prenoteranno per primi) martedì 9 giugno avranno la fortuna di incontrare Phil Palmer al Museo Piaggio e scambiare con lui opinioni, ascoltando la storia di un chitarrista che ha diviso il palco coi più grandi rocker della storia: dalla colonna sonora del film Full Metal Jacket di Stanley Kubrick ai Dire Straits e Bob Dylan, da Frank Zappa a Eric Clapton fino ai giorni nostri con Robbie Williams (Take That) e Melanie C. (Spice Girls), senza tralasciare musicisti italiani come De Gregori, Morandi, Battisti.

La giornata, che si svolgerà interamente al Museo Piaggio avrà il seguente programma:

14,30 - Phil Palmer visita il Museo Piaggio

15,30 - Incontro con giornalisti

16,30 - Clinic coi musicisti, una lezione di Phil Palmer

18,30 - Ingresso libero nell'auditorium con video, domande e Palmer che suonerà alcuni brani

20 - Cocktail di chiusura

Un clinic aperto a tutti, dalle 18,30 nell'auditorium del Museo Piaggio, mentre prima, dalle 16,30 alle 18,30, la lezione sarà per venti fortunati musicisti, che si iscriveranno per primi (le modalità di iscrizione verranno comunicate nei prossimi giorni).

Il vicesindaco Angela Pirri ha introdotto la conferenza: "Phil Palmer il 9 giugno farà una lezione ai ragazzi dell'Accademia della Chitarra, è un valore aggiunto. Palmer visiterà anche il Museo Piaggio. Spero in una grande partecipazione di pubblico".

Riccardo Costagliola, presidente Fondazione Piaggio, racconta la genesi dell'evento: "Quando me lo proposero mi chiesi 'com'è possibile portare un chitarrista di questa levatura a Pontedera?' Appurato che si poteva fare siamo stati entusiasti. Sarà una giornata intensa, non è un concerto di Phil Palmer, ma un incontro con un grande artista, saranno mostrati filmati, non escludiamo che Palmer imbracci la chitarra e suoni, ma non è certo. Speriamo sia il primo di una lunga serie".

Anche Liviana Canovai, assessore alla cultura, esprime soddisfazione: "Contenti per la presenza di un'artista di fama internazionale. E' un evento di educazione alla musica, coinvolgendo anche la Tavola della Musica. Momento importante per le Accademia cittadine, in particolare per quella della Chitarra. Grande interesse anche per le scuole, gli istituti comprensivi che fanno laboratori pomeridiani di chitarra".

Franco Macariello, responsabile di Musicarea: "Dalle Peppermints, che sono bravissime ma hanno 15 anni, noi di Musicarea abbiamo costruito qualcosa di importante a livello di formazione. Nel mondo della musica i ragazzi di oggi sono molto più preparati tecnicamente. Abbiamo coinvolto in eventi di formazione grandi musicisti, come i Dire Straits. Il 9 giugno porteremo uno storico musicista a contatto con chi lo vorrà. Ringraziamo il Comune, la Fondazione Piaggio e Marco Vanni".














Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Cronaca

Cronaca