comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:35 METEO:PONTEDERA10°13°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Venezia, torna in funzione il Mose

Cultura sabato 23 maggio 2015 ore 12:45

Da Leonardo a miss Italia, Ozmo al Museo Piaggio

Liviana Canovai, Ozmo e Riccardo Costagliola  (foto Mirko Melai)
Liviana Canovai, Ozmo e Riccardo Costagliola (foto Mirko Melai)

Tanti appassionati all'inaugurazione della mostra del 40enne artista pisano. Dalla guerra all'attualità fino alle immagini sacre e gli enormi murales



PONTEDERA — Si ispira a Leonardo da Vinci anche se i suoi strumenti preferiti sono spesso le bombolette spray. Grande successo ieri al Museo Piaggio di Pontedera per l'inaugurazione della mostra Ozmo, appunti visivi di ragazzi oltre il muro.

La mostra, che durerà fino al 12 giugno, presenta numerose tele dell'artista Gionata Gesi, 40 anni, in arte Ozmo. In un'altra sala invece sono esposti i lavori dei giovani studenti che insieme a Ozmo hanno fatto il laboratorio didattico che ha portato alla fine a dipingere un muro del Centrum Sete sois sete luas.

Le tele di Ozmo parlano di guerra (una soldatessa in topless imbraccia un'arma), o di attualità, come uno dei tanti Untitled dove la scena rappresentata è quella che si ripete ogni anno a settembre: miss Italia che viene nominata vincitrice e scoppia a piangere. Oppure ci sono le rivisitazioni di immagini sacri o il teschio che è una sorta di casco e all'interno appaiono due occhi.

Ozmo, che ha svelato di avere un progetto ambizioso, cioè dipingere Vespa lungo tutto il muro delle officine Piaggio, si ispira a Leonardo da Vinci: “E' il mio idolo massimo. Un'artista completo che indagava la realtà, non solo un pittore. Banksy? Non lo conosco di persona”.

Il writer nato a Pontedera nel 1975 è uno dei più conosciuti non solo in Italia ma nel mondo, come si vede nel volume che il Museo Piaggio ha preparato, e dove ci sono gli enormi murales che Ozmo ha realizzato a Milano, Prato, Ancona, Londra, Roma, Palermo, Bari, Baltimora, New York, Miami (statua della Libertà e David, sei metri per trenta).

L'appuntamento al Museo Piaggio è per tutti gli amanti della street art ma anche chi non comprende quest'arte a volte clandestina può ammirare le opere di un'artista, Ozmo, capace di spaziare dal sacro al profano, dalle immagini storiche all'attualità e, infine, dalla bomboletta ai colori a olio, passando per l'acrilico.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Attualità

Cronaca