Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PONTEDERA20°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Beppe Sala, le minacce la pazienza e l'incoscienza

Politica martedì 29 dicembre 2020 ore 13:00

Impianto compostaggio di Gello, "Ci sono ritardi"

L'attuale consigliere comunale ed ex sindaco reggente di Cascina Dario Rollo ha presentato una interrogazione per conoscere la situazione



CASCINA — Il gruppo Valori e Impegno Civico Dario Rollo ha presentato un’interrogazione al Consiglio Comunale di Cascina per conoscere gli sviluppi della costruzione dell’impianto di trattamento rifiuti organici di Gello a Pontedera. 

"A seguito del fallimento della Biotec Sistemi Srl, società mandataria del Raggruppamento Temporaneo d’Imprese, composto con ICEF Costruzioni e Milici, nel luglio 2019", racconta l’ex sindaco reggente Dario Rollo "Avevo denunciato pubblicamente la situazione. Il management societario di Geofor Spa, società controllata al 100% da Retiambiente Spa e che risulta essere la stazione appaltante per la costruzione dell’impianto, assicurò che in breve tempo sarebbe stata completata l’opera. Il ritardo avrebbe prodotto però dei riverberi negativi sui conti aziendali. Così si espresse Daniele Fortini, oramai ex presidente di Geofor, l’11 luglio 2019 dimenticando che quei famosi “riverberi negativi” si ripercuotono sui costi aziendali e quindi nelle bollette Tari per i cittadini." 

"L’impianto è stato anche inserito, nonostante i lavori di costruzione fossero bloccati, nel piano straordinario dei rifiuti dell’ATO Toscana Costa con entrata in funzione a partire dal secondo semestre 2019. Le risorse economiche derivanti dallo stanziamento di 19 milioni di euro (e soprattutto dell’eventuale parte già pagata alla società fallita), potrebbero non essere sufficienti alla conclusione dei lavori – continua Rollo - Risulterebbero infatti oltre 7,2 milioni già pagati alla società fallita e circa 2,3 ancora da pagare. Tale ritardo o blocco totale ha già avuto, e avrà, sulla società Geofor Spa un impatto economico alquanto negativo. Anche la posizione di Geofor Patrimonio srl, società interamente pubblica e che ha per oggetto la gestione patrimoniale di reti, impianti e dotazioni immobiliari strumentali ed afferenti alla gestione ed erogazione del Servizio Integrato dei Rifiuti, nella quale il comune di Cascina detiene il 16,237% delle quote, potrebbe subire effetti negativi visto che ha garantito l’operazione impiantistica per il valore totale dell’opera". 

"Ad oggi - continua Rollo - risulta che i lavori siano sempre in ritardo. Al tempo stesso è fermo anche il vecchio impianto indicato come il responsabile di tante maleodoranze che arrivavano anche in alcune zone della nostra città e che da mesi il rifiuto viene trasportato, con enormi costi per Geofor, in altri impianti della regione che sono in grado di trattare il materiale organico. Oggi, per lo stoccaggio dell’organico viene usato un secondo capannone, inizialmente autorizzato per accogliere altro tipo di rifiuto, e la nuova “lavorazione” del rifiuto provocherebbe una serie di inconvenienti, maleodoranze e percolato, stando a quanto viene spiegato da chi lavora nella zona industriale di Gello e vicino all’area Geofor".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 9 i nuovi contagi accertati nelle ultime ore sul territorio della Valdera. I casi sono stati registrati in 4 comuni della zona
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Prof.sa Enrica Cenzatti Ved. Boschi

Mercoledì 27 Ottobre 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Lavoro