QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°22° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 14 ottobre 2019

Attualità mercoledì 26 novembre 2014 ore 19:42

"Non accettiamo che la nostra sede venga occupata"

Dura presa di posizione di Francesco Nocchi, segretario provinciale Pd dopo l'episodio che ha visto protagonisti alcuni studenti universitari



PISA — “La sede del nostro partito è stata occupata senza autorizzazione da un gruppetto di gente che fa riferimento ai Cobas. Non accettiamo che la nostra sede venga occupata”.

Così Francesco Nocchi, segretario provinciale Pd.

Che continua: “La tensione dello scontro sociale che comprendiamo, e che ascoltiamo, pur nella diversità dei ruoli e delle posizioni, non giustifica in alcun modo azioni di violenza (ne sono avvenute fin troppe!) o attacco diretto verso i partiti politici. Al di là dei giudizi sul job's Act (che pare essere il motivo scatenante della occupazione), noi siamo impegnati su una battaglia per nuova e migliore occupazione. Le preoccupazioni per il destino del paese sono anche le nostre: questo è il terreno su cui si sta misurando l'azione del Governo”.

Lo dimostra la “nostra attiva presenza su tutte le vertenze in corso (dalla Ristori ai Cantieri di Pisa, solo per citare alcuni esempi): ci sembra singolare che gente che su queste questioni non appare impegnata voglia caratterizzare la propria iniziativa solo per l'attacco politico a noi”.

Si susseguono “in giro nel Paese – continua Nocchi – situazioni di attacco al Pd e alle sue sedi; in queste occasioni non sembra mai tanto fermo il confine tra la lotta sociale e la legalità. Noi invece questo confine lo abbiamo molto chiaro. Proprio per questo, a fronte di chi identifica la propria iniziativa politica nella limitazione della nostra: chiediamo alle autorità che ci venga garantita piena agibilità politica, che insieme ai partiti vengano rispettate le istituzioni e se ne garantisca il funzionamento. A questo clima non ci stiamo”.



Tag

Quota 100, Salvini: «Se la aboliscono per tornare alla legge Fornero, ci barrichiamo in Parlamento»

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Cronaca

Sport