Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:PONTEDERA12°16°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultimo saluto a Luana, morta sul lavoro a 22 anni: applausi, palloncini e forte commozione

Politica giovedì 24 dicembre 2020 ore 13:00

"Bugie tante, fatti zero"

La maggioranza replica così alla Lega sull'antenna telefonica ai Poggini. Fornendo chiarimenti sugli aspetti economici e sulle disposizioni Arpat



PONSACCO — Prosegue la polemica politica sullo spostamento dell'antenna telefonica al campo sportivo dei Poggini. "Dopo la prima figuraccia in cui la Lega denunciava l’istallazione di nuove antenne agli impianti dei Poggini (era invece un “trasloco” di 50 metri) adesso ci riprovano con altre menzogne" dicono all'unisono i gruppi di maggioranza (Per Ponsacco con Francesca Brogi Sindaco, Partito Democratico, Italia viva) replicando a Federico D'Anniballe (Antenna ai Poggini, la Lega all'attacco).

Di seguito la replica e le spiegazioni della maggiornaza, in tre punti.

"1. Questione normativa: All’articolo 8 della Legge Quadro, a seguito della modifica del comma 6, si esclude la possibilità di introdurre limitazioni alla localizzazione di stazioni radio base in aree generalizzate del territorio comunale. D’altronde se esistono impianti di telefonia cellulare sugli ospedali pediatrici del Mayer e del Gaslini ma anche negli ospedali di Livorno, Volterra, Careggi, Massa, Pistoia e Lucca è perché non recano rischi alla salute pubblica se installati correttamente. Le antenne oggi sono perlopiù su impianti sportivi per ragioni di decoro urbano. Sono a Pisa, Cascina, Calci, Pontedera, Uliveto, Calcinaia, Fornacette, Chianni ecc.. In pratica in molti campi di calcio della provincia".

2. Canone: in virtù di un accordo del 2016 fra ANCI e compagnie telefoniche, è stato concordato un canone di affitto per le antenne che varia dai 5.000 ai 13.000 euro in funzione del valore immobiliare del comune. Il nostro ente ha recepito tale accordo nel 2018 aggiornando il canone della telefonia ad 8500 euro annui. Quindi il valore di riferimento non è più 17 mila euro, come falsamente detto dal capogruppo della Lega. Col nuovo contratto ne chiederemo 1.000 per i prossimi 9 anni, e 5000 per gli ulteriori altri 9. Non bisogna essere ragionieri per capire che non c'è un ammanco di oltre 250.000 euro come erroneamente denunciato dal consigliere leghista. Il canone è stato abbassato in funzione dei costi sostenuti dal gestore per la realizzazione della torre faro, l'installazione dei corpi illuminanti e i futuri costi di manutenzione".

3. Prescrizioni Arpat: riguardano il personale tecnico autorizzato a salire in quota per effettuare i lavori di manutenzione straordinaria ai fari del campo di calcio. Non hanno quindi niente a che vedere con i rischi per la salute dei frequentatori dell'impianto sportivo".

"Come al solito bugie tante e fatti zero - è la conclusione dei gruppi di maggioranza -. Ci fa specie che a sferrare l'attacco sia proprio il capogruppo D'Annibale che di mestiere fa l'avvocato, interpretare correttamente le norme dovrebbe essere il suo mestiere. Auguriamo un Buon Natale ai Consiglieri di opposizione con la speranza che il 2021 gli porti più correttezza e serietà".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

---------RINGRAZIAMENTO-------- Roberto Colombini

Lunedì 10 Maggio 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cultura