Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PONTEDERA12°22°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Il sionismo è il colonialismo più becero e criminale che possa esistere»: la predica contro Israele all'Università di Torino

Attualità lunedì 20 novembre 2023 ore 14:30

Cantiere in piazza della Repubblica, obiettivo 2024

I lavori in piazza della Repubblica

Il ritrovamento delle fondamenta di una torre medievale non dovrebbe far slittare la consegna. Brogi: "Lavori conclusi entro la fine del mandato"



PONSACCO — "Il cantiere in piazza della Repubblica è attivo ed entro primavera dovrebbero terminare i lavori, che interesseranno sia il parcheggio, sia i servizi". A ormai un paio di mesi dal rinvenimento di alcune fondamenta medievale nel cuore di Ponsacco, la sindaca Francesca Brogi rassicura sulla conclusione dei lavori.

"L'inaugurazione avverrà entro la fine della legislatura (Giugno 2024, ndr) salvo imprevisti, come ci sono già stati - ha aggiunto la sindaca - abbiamo rivenuto le fondamenta di una torre medievale, posizionata in fondo a Corso Matteotti, a confine con la piazza, testimonianza dell’origine medievale della città ponsacchina".

Per questo, sugli scavi è presente anche la Sovrintendenza, che dovrà eseguire ulteriori saggi sul lato sud della piazza. "Se non verranno rinvenute altre testimonianze di rilievo, lo scavo sarà ricoperto, come è avvenuto in altre parti in Italia - ha affermato - ma intendiamo lasciare una testimonianza del ritrovamento: dobbiamo decidere ancora la modalità. I lavori del cantiere, comunque continueranno senza problemi".

"Lo scavo è stato censito e catalogato della Sovrintendenza e sarà eseguita una variante al progetto originario, seguito anche dall’ufficio tecnico - ha specificato - gli scavi archeologici proseguono anche nella zona sud della piazza e, al momento, non è stato trovato niente di particolarmente rilevante".

Del resto, nel libro del ponsacchino Benozzo Gianetti Ponsacco Il Castello dalle sette torri, (Cid Editore), si parla appunto delle sette torri. "Sette sono le torri che si contano in questa terra, ma quattro sole ne veggono nel loro essere, cioè la suddetta delle carceri, due che appartengono alla casa dei signori Pacchioni e la quarta che è d’attinenza dei signori Corsini - si legge - che si alza sopra di ogni altra fabbrica di Ponsacco e la quale si vuole che servisse per le vecchie carceri e di più si crede che la stessa casa dei detti signori fosse l’antico Pretorio". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ha scoperto la passione per la pittura al Poliedro di Pontedera e adesso inaugura la sua esposizione personale grazie a un percorso di sostegno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità