QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 15 novembre 2018

Attualità venerdì 09 novembre 2018 ore 14:30

Contributi per chi è sotto sfratto, c'è il bando

Il Comune offre un sostegno economico a quelle famiglie che sono in difficoltà nel pagare l'affitto, purché incolpevoli



PONSACCO — Da lunedì 12 novembre sarà possibile presentare domanda per ottenere un contributo straordinario volto a prevenire l’esecutività degli sfratti per morosità incolpevole, nei confronti dei conduttori in temporanea difficoltà economica.

Questo stesso giorno sarà pertanto aperto eccezionalmente dalle 9 alle 13 lo sportello per le famiglie per le problematiche abitative gestito dall’associazione di promozione sociale Casainsieme, che aiuterà i richiedenti a compilare la domanda. Di norma lo sportello di Casainsieme è aperto il giovedì dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17.

"E’ importante presentare la domanda il prima possibile - hanno specificato dal Comune - perché i fondi sono gestiti a livello provinciale e con la modalità operativa “a sportello”, le domande verranno cioè valutate secondo l’ordine cronologico di protocollazione, e ai fini della loro validità si prenderà in esame la data del protocollo in cui la domanda è completa di tutta la documentazione necessaria".

I requisiti principali per poter presentare domanda sono:

1. Titolarità di un contratto di locazione di edilizia privata di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato e residenza nell’alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno; sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9;

2. Perdita o sensibile diminuzione della capacità reddituale nella misura di almeno il 30% rispetto all’anno precedente dovuta al peggioramento della situazione economica generale.

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:

a. copia del contratto di locazione registrato;

b. copia dell’intimazione di sfratto dalla quale si deduca l’ammontare complessivo della morosità e, se già intervenuta, copia del verbale della prima udienza oppure copia dell’ordinanza di convalida di sfratto per morosità, copia dell'eventuale atto di precetto e/o della significazione di esecuzione;

c. documenti comprovanti il possesso delle condizioni d'incolpevolezza della morosità di cui all’art.1 punto 7, lett. a), b), c) e d);

d. indicazione del nominativo del proprietario (o locatore) dell’abitazione e del suo avvocato e loro recapiti, al fine di contattarli per effettuare l'eventuale pagamento del contributo.

Ai proprietari che rinunciano alla procedura di sfratto il Comune potrà riconoscere un contributo pari all’importo della morosità risultante dallo sfratto, maggiorato dall’ammontare delle spese e interessi legali reclamati, che non potrà comunque superare il tetto massimo di 8mila euro.

Nel caso di “passaggio da casa a casa” il contributo sarà utilizzato come deposito cauzionale per il contratto relativo al nuovo alloggio per un importo pari a tre mensilità ed alle spese eventuali di registrazione, e non potrà comunque superare il tetto massimo di 1.500 euro.

Il bando per la richiesta del contributo e la modulistica sono reperibili sul sito web del Comune di Ponsacco



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Sport