QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°18° 
Domani 16°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 13 ottobre 2019

Elezioni lunedì 29 aprile 2019 ore 17:31

"Difendere il made in Italy è fondamentale"

Il vicepresidente dell'europarlamento Fabio Massimo Castaldo ha visitato la città del mobile, Pontedera e Calstelfranco di Sotto



PONSACCO — Il vicepresidente dell’Europarlamento Fabio Massimo Castaldo, insieme con il consigliere regionale M5s Giacomo Giannarelli, ha visitato, oggi, la provincia di Pisa. In particolare, il tour elettorale ha fatto tappa a Castelfranco di Sotto, Pontedera e Ponsacco.

“Per noi è fondamentale la presenza sul territorio – ha spiegato Castaldo a Castelfranco di Sotto - è la priorità. Sono orgoglioso di essere qui a sostenere il nostro Luca Trassinelli, candidato sindaco dopo un’esperienza importante maturata in consiglio comunale che mette a disposizione della nostra cittadinanza a partire dalle grandi battaglie che il Movimento 5 Stelle ha affrontato tanto a livello territoriale quanto in Europa: la difesa del ‘made in’ e cioè di quel tessuto territoriale che rappresenta la spina dorsale della nostra economia e il settore manifatturiero che vogliamo difendere e far conoscere per quello che è rilanciando un comparto che può vantare una storia centenaria”.

“Nel corso di questi cinque anni – ha aggiunto - ho intrapreso molte attività anche per i nostri consiglieri dei comuni più piccoli per invitarli a Bruxelles e per fargli conoscere come funzionano i fondi europei. Questo è il lavoro che gli europarlamentari devono fare se vogliono veramente sostenere il tessuto produttivo del territorio. Un lavoro che riusciremo a fare. Luca, quando entrerà con la fascia tricolore in Comune deve sapere che potrà contare sempre sul mio appoggio perché il M5s gioca di squadra a livello regionale, nazionale ed europeo”.

La delegazione si è poi spostata a Ponsacco dove Castaldo ha voluto sottolineare che “ci sono battaglie che non hanno colore politico ma appartengono a un patrimonio collettivo dell’intera cittadinanza italiana come, ad esempio, la cura del territorio. Da qui bisogna ripartire dalla tutela del made in Italy non solo a parole ma come obiettivo da realizzare in modo concreto con la convergenza di tutte le forze politiche a livello europeo affinché si vadano a centrare alcuni passi fondamentali come, per esempio, l’etichettatura obbligatoria anche per i prodotti non agroalimentari perché si abbia reale comprensione di quello che è davvero prodotto nei nostri territori. Stiamo lottando per costruire una nuova programmazione 2021-2027 che sia anche a misura di piccolo comune perché questa è la nostra specificità e vogliamo difenderla”.



Tag

Italia 5 stelle: parapiglia tra attivisti e giornalisti all'arrivo di Raggi, nel mirino le Iene

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità