Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:45 METEO:PONTEDERA8°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Politica martedì 01 novembre 2022 ore 16:00

M5s, "Bullismo, assessora faccia passo indietro"

Il palazzo comunale di Ponsacco

Il gruppo cittadino del Movimento 5 Stelle chiede all'assessora Macchi di dimettersi dopo l'ultimo caso di bullismo: "Servirebbe chiedere scusa"



PONSACCO — Il recente episodio di bullismo, dove quattro ragazzini avrebbero aggredito un proprio coetaneo, ha spinto il Movimento 5 Stelle di Ponsacco a richiedere le dimissioni dell'assessora all'Istruzione Stefania Macchi.

"Una brutta pagina è stata scritta nei giorni scorsi a Ponsacco: gli atti di bullismo che si ripetono nonostante le iniziative propagandate dall’amministrazione, mostrano ancora una volta l'incapacità di affrontare il tema dell'integrazione - hanno scritto dal Movimento - a Gennaio, dopo l'ennesimo atto di bullismo, l'amministrazione provvide all’inserimento di personale a bordo degli scuolabus. Tale personale era stato definito dall'assessora Stefania Macchi come volontario: in realtà. si tratta di personale dell'associazione Alioth. Già questa dichiarazione ci aveva lasciati basiti: perché non informare correttamente i cittadini, sul contributo versato all'associazione?".

"In questi giorni però è accaduto un fatto ben più grave: a seguito di un nuovo atto di bullismo si è verificato uno diverbio tra i familiari del ragazzo vittima dell’aggressione e l'assessora - hanno aggiunto - la ricostruzione dei fatti in questione, proposta da quest'ultima, è stata infatti immediatamente smentita dai familiari del ragazzo".

Per questo, secondo i cinquestelle di Ponsacco, l'assessora dovrebbe fare un passo indietro. "Convinti che su questi temi debbano essere le forze dell'ordine a prendere le adeguate misure, dopo aver atteso invano alcuni giorni le scuse dell'amministrazione, a questo punto riteniamo sia necessario chiedere le dimissioni dell'assessora Macchi - hanno specificato - la sua ricostruzione dell’accaduto pare, infatti, più tesa a screditare la versione riportata sui social dal Comitato Ponsacco Pacificata, che a procedere con cautela nella ricostruzione dei fatti. Quello che è un tema sociale da affrontare tutti insieme, rischia quindi di essere solo fonte di polemiche".

"L'amministrazione più preoccupata di contrastare le opposizioni che a mettere in campo un progetto serio - hanno continuato - a proposito: la soluzione per il Palazzo rosa che fine ha fatto? In cosa consiste? Il tanto decantato Consiglio comunale aperto che da Giugno appare e scompare, alla fine si farà o no?"

"Il compito di un’amministrazione non è solo quello di gestire il territorio, ma anche di capire i problemi e di rispondere alle domande e, magari, ammettere gli errori con modestia", hanno concluso. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La signora è caduta dal primo piano, riportando traumi gravi che ne hanno richiesto il trasferimento d'urgenza in ospedale a Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Franca Gori Ved. Desideri

Sabato 04 Febbraio 2023
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Toscani in TV