QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 20 novembre 2019

Politica sabato 09 novembre 2019 ore 15:10

"Palazzo Rosa è una bomba sociale da disinnescare"

Gianluigi Arrighini

Il M5s parla di ghetto e domanda "Chi paga l'affitto, l'acqua e la luce?", accusando la sindaca Francesca Brogi di non avere coraggio



PONSACCO — La situazione di criticità del "Palazzo Rosa" di via Rospicciano, dove sono confluite un centinaio di persone a seguito dello sgombero di alcuni campi nomadi della provincia, continua ad essere il tema caldo del dibattito politico ponsacchino.

"Ponsacco - interviene nel dibattito Gianluigi Arrighini, capogruppo del M5s in consiglio comunale -, comune rilevante e cuore pulsante della Valdera, non può permettersi di avere in pieno centro, un discusso palazzo, chiamato Palazzo Rosa che è tutto il contrario del suo colore ciprino. Perché appena varcate le sue numerose “colonne d’Ercole” si entra in un mondo che dire spettrale è dir poco ma, quel che è peggio, è che pare tollerato! Ma non dal MoVimento 5 Stelle che dà battaglia all’Amministrazione anche su questo terreno …Se mettiamo in discussione una delle cinque Stelle del MoVimento, come l’Acqua pubblica, siamo certi che i vari blocchi del Palazzo siano regolarmente allacciati all’acqua potabile o usano acqua delle pompe dei seminterrati? Messa così sarebbe un po’ troppo perché non ci sarebbe neanche l'agibilità degli immobili! Mentre, per quanto riguarda le Fogne, con le piogge di questi giorni sono letteralmente esplose!

Le assistenti sociali lasciateci immaginare quanto possano essere spaventate da questo stato di cose e le contromisure prese sono oggettivamente insufficienti! Altro ancora sono i Diritti fondamentali di coloro che vivono nel palazzo: quanto sono garantiti? E’ noto all’ufficio Anagrafe il numero dei dimoranti, al Sindaco e, nello specifico, al Suo Assessore al Sociale, se vi fossero anche dimoranti senza regolare contratto? Se di si, le Autorità, sono supportate dall’Amministrazione per procedere allo sgombero degli eventuali abusivi? Utenze del gas: come possono scaldarsi e, peggio, cucinare? Nell’immobile c’è metano se pannelli solari non se ne vedono? Si fa tutto con l’energia elettrica o con bombole del Gas? Per ultimo ma non meno importante, se spaccio e delinquenza lì dentro la facessero da padroni, chi può intervenire per ripristinare la legalità?

Di fatto, lì è nato un ghetto, una zona di poveri disgraziati dove, insieme a tutti gli altri disgraziati che ci gravitano intorno e non sanno dove andare, chi paga l’affitto, l’acqua e la luce? Uno scandaloso paradiso!

L’Amministrazione, la benemerita Società della Salute o le associazioni dopo i primi consistenti arrivi, sono intervenuti concretamente ad aiutare questa gente ad inserirsi, ad insegnar loro la lingua, a dar loro gli aiuti necessari? Una succursale degli assistenti sociali del Comune, della Caritas e delle associazioni di volontariato che attuino un programma di integrazione, serio e da tutti legittimamente atteso e preteso, ad oggi non si è ancora vista.

Così è una bomba sociale da disinnescare con coraggio. E la nostra Sindaca sta dimostrando di non averne".



Tag

Un'alleanza con Salvini? Ecco cosa ha risposto Matteo Renzi

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica