QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°32° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 19 agosto 2019

Attualità lunedì 12 agosto 2019 ore 08:55

Segnalazioni alle Melorie, la replica del Comune

Dopo le segnalazioni di un lettore relative alle incurie nella frazione ponsacchina arriva la replica dell'Amministrazione Comunale



PONSACCO — Le segnalazioni di incuria alle Melorie, fatte da Enrico Mattioni, hanno trovato una risposta da parte dell'Amministrazione comunale di Ponsacco, per bocca dell'assessore Massimiliano Bagnoli:

"Molte di queste hanno il destinatario sbagliato, se sono già state segnalate, oppure risolte", scrive Bagnoli, "Come quando attribuisce al comune responsabilità non sue, ad esempio la manutenzione di terreni privati o la pulizia del Rio Pozzale. 

Il comune in questi casi può fare contravvenzioni al privato che non taglia l'erba, ma non può sostituirsi nella gestione dei campi. 

Nel caso del Rio Pozzale può fare segnalazioni al Consorzio, ma non può sostituirsi all'ente nella manutenzione. Mattioni - aggiunge Bagnoli - pubblica foto vecchie per segnalare un problema che in realtà è stato già risolto, come quello del passaggio delle auto dalla pista ciclabile. Infatti i nuovi dissuasori in via delle Rose non consentono più alle auto di percorrerla come scorciatoia per arrivare alla frazione. 

Senza parlare di via Le Melorie dove sono stati i residenti ad anteporre i lavori dell'illuminazione pubblica a quelli di riasfaltatura della strada, che è stata comunque programmata nel 2020.

Sulla questione lago Cavo - aggiunge il Comune - molti ponsacchini sanno che gli inerti non sono stati scaricati durante la gestione Brogi, ma quando il lago era privato. Dopo l'esproprio da parte del comune, avvenuto circa 20 anni fa, il lago fu bonificato; probabilmente non in maniera risolutiva dato che con l'abbassamento del livello dell'acqua da qualche mese si intravedono in alcuni punti del fondale gomme di auto e materiale vario. Si tratta di rifiuti di varia natura il cui smaltimento richiede soldi e attrezzature varie.

La rimozione è stata comunque programmata e avverrà nei prossimi mesi con l’aiuto delle associazioni ambientaliste del terrirorio."



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca