Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PONTEDERA20°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità martedì 01 dicembre 2020 ore 15:24

Acli in videoconferenza con una 'ex pontaderese'

Nicoletta Dentico

La giornalista Nicoletta Dentico, esperta di cooperazione internazionale e diritti umani, parlerà dei ricchi e della loro magnanimità



PONTEDERA — Le Acĺi di Pontedera nucleo "Giovanni Gronchi" hanno programmato per le 21,15 di domani, mercoledì 2 Dicembre, una videoconferenza con Nicoletta Dentico sul suo ultimo libro Ricchi o buoni? (EMI - 15 ottobre 2020). 

"Nicoletta Dentico, ex pontaderese che ora vive a Roma, giornalista - raccontano di lei dalla Acli -, è esperta di cooperazione internazionale e diritti umani. Inizialmente in Mani Tese, ha coordinato in Italia la Campagna per la messa al bando delle mine, vincitrice del Premio Nobel per la Pace nel 1997; è stata direttrice in Italia di Medici senza Frontiere con un ruolo importante nel lancio della Campagna per il diritto di Accesso ai Farmaci Essenziali. Coofondatrice dell’Osservatorio Italiano sulla Salute Globale (Oisg), ha lavorato a Ginevra per Drugs for Neglected Diseases Initiative e poi per l’Organizzazione mondiale della sanità. Dal 2013 al 2019 è stata consigliera di Banca Popolare Etica e Vicepresidente della Fondazione Finanza Etica. Attualmente dirige il programma di Salute Globale di Society for International Development (Sid).

Riguardo al suo libro, siamo proprio sicuri che la magnanimità dei coniugi Gates o dei coniugi Clinton come quella di Ted Turner o Mark Zuckerberg sia "pura”? Per Dentico no. Numericamente i super ricchi sono pochi, circa l’1 per cento della popolazione, ma posseggono il 45 per cento della ricchezza globale. Soprattutto sono bianchi, americani e generosissimi, imprenditori ossessionati dall’idea di restituire, impegnati nella lotta alla fame nel mondo, alla povertà, all’inquinamento oltre che ora, naturalmente, al Covid-19. Spesso con le mogli al loro fianco vogliono solo imporre un modello di crescita.

Nicoletta Dentico ribalta l’immagine del grande benefattore attraverso una serie di dati e fatti che dire scandalizzano è poco. Insomma le fondazioni come via per aumentare il proprio peso politico anche frequentando leader discussi di altri paesi. Secondo Nicoletta Dentico il loro non un dare disinteressatamente perché attraverso le loro fondazioni si producono rilevanti vantaggi fiscali, politici e commerciali.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La bella storia di due donne che, alle soglie dei 50 anni, apriranno domani una attività legata all'arte diventando imprenditrici
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Cronaca

Attualità