QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°21° 
Domani 12°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 24 maggio 2019

Attualità mercoledì 22 febbraio 2017 ore 12:35

Anche i politici donano gli organi

I politici firmano il consenso alla donazione degli organi

Dal 27 febbraio sarà possibile scegliere se iscriversi al registro dei donatori. Opposizioni e Giunta uniti nel promuovere l'iniziativa



PONTEDERA — Anche Pontedera aderisce al progetto Una scelta in Comune: a partire da lunedì 27 febbraio sarà possibile, per tutti i cittadini maggiorenni che lo vorranno, esprimere il desiderio di essere registrati come donatori di organi. Basterà sottoscrivere una dichiarazione e depositarla alla Asl, nelle aziende ospedaliere più in generale, presso i medici di famiglia negli sportelli dell'Anagrafe.

L'Ufficio Anagrafe provvederà, subito dopo il recepimento delle dichiarazioni, a comunicare per via telematica al Centro Nazionale Trapianti la scelta effettuata dal cittadino: in tal modo la banca dati nazionale risulterà aggiornata in tempo reale.

Se il cittadino lo vuole, la sua volontà potrà essere annotata sulla quarta facciata della carta d'identità.

A questa nuova possibilità sarà affiancata una campagna di sensibilizzazione promossa dal Consiglio comunale al gran completo, opposizioni comprese. I politici si sono infatti trovati d'accordo sia nell'accelerare l'iter, dando la possibilità a chi vuole donare di esprimersi in merito, sia nell'impegno di favorire una presa di coscienza collettiva sull'argomento.

"Al momento del rinnovo del documento ai cittadini sarà chiesto di esprimersi - ha spiegato l'assessore alle politiche sociali di Pontedera Marco Cecchi - la scelta resta ovviamente al singolo individuo, che tuttavia in questo modo viene messo a conoscenza della possibilità". Alessandro Puccinelli, della Lista Civica Indipendente, si è detto "Felice del dialogo intrapreso con l'Amministrazione comunale" e allo stesso modo il consigliere Domenico Pandolfi, per il quale "La politica, spesso divisa, per una volta si è trovata d'accordo su un tema che unisce".

L'assessore alla cultura Liviana Canovai ha promesso il suo impegno per portare la questione alla portata dei ragazzi: "Questa iniziativa ha un valore educativo e formativo. Per i giovani è difficile accostarsi a certe questioni, per questo vogliamo intraprendere un percorso di sensibilizzazione con le scuole".

"E' una scelta di civiltà che personalmente invito a fare - ha detto il sindaco di Pontedera Simone Millozzi. - Dobbiamo sostenere la cultura della donazione perché ci permette di essere più civili e di sostenere i trapianti, sui quali il nostro territorio è particolarmente all'avanguardia. Da oggi anche il Comune di Pontedera si pone sulla stessa linea delle Amministrazioni più avanzate. Ringrazio tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale per aver voluto condividere questo percorso e questa decisione".

Anche l'assessore al bilancio Marco Papiani ha definito la donazione "Una questione di civiltà". Per il consigliere Eugenio Leone "Questo deve essere un punto di partenza per raggiungere tutte le categorie sociali: associazioni, sport, giovani e famiglie". Leone ha annunciato inoltre due eventi a tema nel corso del 2017, uno con i professionisti del settore ospedaliero, l'altro con le associazioni del territorio, entrambi per portare l'argomento all'attenzione dei cittadini. Un percorso che si concluderà con la giornata della donazione, fissata per il 15 dicembre 2017.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Politica

Elezioni