QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°16° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 16 dicembre 2019

Attualità martedì 14 febbraio 2017 ore 16:08

La mozione dei Cinque stelle trascurata dal Pd

I consiglieri Paolucci e Toncelli: "Contrasto e prevenzione di droga e alcol tra i giovani, l'abbiamo presentata a fine ottobre. Nessuna risposta"



PONTEDERA — Il 25 ottobre scorso il Movimento 5 Stelle di Pontedera ha presentato in consiglio comunale la mozione Contrasto e prevenzione dell’uso di sostanze alcoliche e stupefacenti da parte dei giovani chiedendo al sindaco di "promuovere efficaci forme di comunicazione pubblica e di educazione al rispetto delle leggi e del Codice Stradale, rivolte in particolar modo ai giovani" e "creare forme di collaborazione tra enti pubblici, ambiti scolastici e associazioni locali per dare vita a mostre tematiche, spettacoli teatrali, concerti e nell’ambito di tali manifestazioni l’istituzione di una marcia o di una giornata commemorativa in ricordo delle vittime degli incidenti stradali avente al centro il tema della sicurezza stradale, la lotta e la prevenzione verso alcole e droghe”.

Tre mesi e mezzo dopo i Cinque stelle sono tornati sull'argomento: "Il Partito Democratico - hanno detto i consiglieri Andrea Paolucci e Fabiola Toncelli - pur trovandosi d’accordo sul tema in generale, bocciava tale mozione perché nel testo della stessa non erano riconosciuti i percorsi già intrapresi sul tema dall’amministrazione, con l’impegno però ad elaborare e presentare con tutte le altre forze politiche al Consiglio Comunale una mozione, nella seguente assemblea consigliare, che contenesse delle precise e dettagliate iniziative".

"Conclusosi il consiglio - hanno ripreso - rimasti basiti dalla motivazione espressa con la quale la maggioranza bocciava la mozione , eravamo comunque fiduciosi che a breve venisse convocato un tavolo di lavoro e confronto sul tema, ma era solo una vana speranza e solo un escamotage per non parlarne più. Infatti passati tre mesi e tre consigli comunali senza ottenere risposte, nel consiglio del 7 febbraio scorso, è stata riproposta la mozione, chiedendo che si avviasse un tavolo di lavoro a suo tempo proposto dalla maggioranza, anche questa volta il Pd ha bocciato la proposta dichiarando che tale mozione era solo un tentativo di prendere meriti altrui".

"Questo atteggiamento, infantile, vergognoso e ridicolo - hanno tuonato i Cinque stelle - è un cliché del Pd che si ripete ogni volta che il M5s presenta mozioni di buon senso e che serve solo a confondere le idee di chi ascolta il consiglio e di chi legge gli articoli della maggioranza a commento del Consiglio stesso, mistificando la realtà dei fatti pur di autocelebrarsi e di prendersi meriti che servono solo a farsi dei veri e propri spot pubblicitari atti solo a denigrare l’avversario politico e rifiutare proposte di buon senso (50 litri, baratto amministrativo, contrasto abbandono rifiuti, ecc.)solo perché non provengono dal Pd".

"E’ oltremodo vergognoso - hanno ripreso - il resoconto del consiglio del 7 febbraio scorso, pubblicato dallo stesso Partito Democratico in cui si fa riferimento ad comunicato stampa del M5S nel quale non veniva definita una perdita di tempo istituire una giornata di sensibilizzazione per la donazione di sangue e organi come vuole far intendere la maggioranza, (giornata tra l’altro pienamente condivisa e istituita anche con il voto favorevole del M5s) ma chiedevamo solo di non perdere tempo e intere sedute del Consiglio Comunale a parlare di temi che non affrontano i reali problemi dei cittadini pontederesi, come ad esempio la mozione sul mausoleo fascista nel Lazio oppure leggi nazionali non ancora approvate e la Carta di Milano ecc. mentre il tema della mozione per il contrasto ad alcol e droghe riguarda direttamente Pontedera visti gli ultimi gravissimi episodi di incidenti stradali causati dall’abuso di tali sostanze".

"Il Pd prosegue nel suo comunicato ricordando le loro iniziative come la Marcia della legalità, sottolineando l’indifferenza da parte del Movimento per tale evento, niente di più falso , in quanto il voto in Consiglio Comunale era stato favorevole".

"Riteniamo - hanno concluso Paolucci e Toncelli - che questi atteggiamenti della maggioranza siano alquanto destabilizzanti per l’andamento della vita politica democratica in cui ci sia rispetto delle idee altrui".



Tag

'Ndrangheta in Valle d'Aosta, Fosson si dimette da presidente: «Totalmente estraneo ai fatti»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Cronaca

Attualità