QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°14° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 21 maggio 2019

Attualità lunedì 31 ottobre 2016 ore 17:30

Caso Marconcini, il cda Geofor vuole approfondire

I vertici d'azienda si sono riuniti per discutere della vicenda dell'auto blu, hanno sentito il presidente. M5S e Puccinelli chiedono documenti



PONTEDERA — I vertici di Geofor Spa si sono riuniti nel pomeriggio di lunedì 31 ottobre per discutere e sviscerare la vicenda dell'auto blu. Il cda ha ascoltato il presidente Paolo Marconcini e preso cognizione dei fatti e di ciò che lo stesso ha prodotto.

"Il presidente - scrivono in una nota stampa da Geofor - ha ribadito la volontà di integrare quanto dovesse risultare necessario, oltre a quanto già corrisposto alla società. Sulla base di quanto emerso, è stato pertanto deciso di svolgere ulteriori approfondimenti interni e acquisizioni documentali, in modo da poter assumere a breve le determinazioni del caso, anche tramite un confronto con il socio unico RetiAmbiente Spa".

Dure le critiche del Movimento 5 Stelle che dice: "Riteniamo che certi privilegi, come le auto blu e vari benefit andrebbero eliminati; Ci chiediamo: perché per l’amministratore di una società totalmente pubblica non devono valere le stesse virtuose condotte di un normale cittadino che si reca a lavoro? Quale beneficio porta ai cittadini l’utilizzo privato di auto di aziende pubbliche? Può forse un autista di scuolabus andare a fare la spesa o le vacanze con il mezzo comunale? Il comportamento di Paolo Marconcini - aggiungono i 5 Stelle -, è l’atteggiamento di chi, ormai da decenni, ricopre un incarico pubblico, senza interruzioni o alternanza e che ritiene i privilegi un diritto acquisito a disporre del bene pubblico anche per uso privato, non riuscendo più a scindere ciò che appartiene alla sfera pubblica da ciò che fa parte della vita privata. Tutto ciò genera un comportamento irrispettoso verso i cittadini che ogni giorno sostengono spese di tasca propria per recarsi a lavoro, andare a fare la spesa oppure andare in vacanza; per questo chiediamo, se i fatti verranno accertati dalla magistratura, di nuovo, con forza e decisione le dimissioni di Paolo Marconcini dal suo incarico di presidente e amministratore delegato di Geofor, per dare un segnale che più nessuno possa far sentire,in base al comportamento dell’amministratore pubblico di turno, sudditi i cittadini".

Mentre il consigliere comunale della Lista Civica Indipendente Alessandro Puccinelli ritiene che il presidente Marconcini si chiarisca poco e senza documenti. "Sinceramente, in primis, non riusciamo a comprendere il motivo per cui, avendone opportuna giustificazione, Marconcini si sia chiuso nel silenzio per un giorno invece di parlare direttamente con la stampa. Valutando comunque tale giustificazione, non possiamo che rilevare la “stranezza” di una modalità d’uso che, più comunemente, va sotto forma di fringe benefit, emolumento retributivo corrisposto in busta paga in aggiunta alla retribuzione monetaria. Emolumento che viene poi, ovviamente, tassato e su cui si pagano i contributi. Geofor pare invece scegliere un diverso inquadramento, la fatturazione in base ai chilometri extra-lavorativi percorsi (tenuti e rendicontati come dal Presidente Marconcini?). Ma Geofor non è una società di noleggio auto, quindi in che modo fattura a Marconcini tali importi? Tale inquadramento dell’uso dell’auto aziendale a fini personali è riportato nel contratto di lavoro stabilito al tempo con Marconcini? Dubitiamo, poiché sarebbe ovvio si trattasse di un fringe benefit mascherato. Vi sarà dunque un verbale del CdA Geofor che concede e stabilisce tale concessione a favore del Presidente…? Per quanto riguarda, poi, le fatture dell’uso ci aspettiamo che siano state fatte su base, quanto meno, annuale e che sia presente il regolare pagamento delle stesse. Anche per queste sarebbe opportuna la pubblicazione in modo da dare concretezza alla giustificazione di cui leggiamo".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Elezioni

Attualità

Elezioni