QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°23° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 18 aprile 2019

Attualità lunedì 14 dicembre 2015 ore 18:00

Cibo sano per tutti, l'impegno del Comune

Presentazione della mozione che impegnerà l'Amministrazione a fare di più per il diritto al cibo. Leone: "Meglio gestire tutto a livello di Unione"



PONTEDERA — Un'Amministrazione comunale che si impegni nel dare da mangiare a chi ne ha bisogno. E' questo il senso della mozione per sottoscrivere la Carta di Milano che verrà presentata in Consiglio comunale da Eugenio Leone degli Arancioni.

La Carta di Milano si pone la finalità di vincere la sfida del diritto al cibo sano, sicuro e nutriente per tutti come diritto umano e sociale fondamentale: “La carta – spiega Leone - richiama ogni cittadino, associazione, impresa o istituzione ad assumersi le proprie responsabilità per garantire alle generazioni future di poter godere del diritto al cibo senza che questo debba essere causa di danneggiamento dell’ambiente per poterlo preservare per le future generazioni. Il diritto universale al cibo si associa alla lotta allo spreco alimentare, impegnando i sottoscrittori a dare valore al cibo, a costruire percorsi di consumo che evitino spreco, a impegnarsi a recuperare il cibo per evitare che deperisca e che venga buttato”.

La mozione curata da Leone, capogruppo degli Arancioni per Pontedera, sottoscritta dal Pd e aperta al sostegno delle opposizioni, tende a responsabilizzare l’amministrazione con azioni come le Raccolte alimentari, il sostegno alle associazioni che distribuiscono il cibo ai bisognosi, incentivare percorsi di recupero dei cobi in scadenza o freschi dai supermercati, dalle mense comunali e aziendali. Da qui la proposta di centralizzare a livello di Unione questi servizi: “Le politiche legate al diritto al cibo e alla lotta allo spreco alimentare sono questioni che andrebbero meglio gestite se amministrate a livello di Unione della Valdera per migliorare la fase di raccolta e gestire meglio la distribuzione evitando la sovrapposizione degli aiuti alle stesse persone da parte di diverse associazioni”.

“Da questo punto di vista - aggiunge Marco Cecchi, assessore alle politiche sociali - un’azione importante è stata quella della costituzione di un Tavolo comunale del Cibo che raccoglie la Caritas, la Croce Rossa, l’Associazione Chiesa Fonte di Vita, la San Vincenzo, la Misericordia, l’Ordine Francescano Secolare e il Centro Aiuto alla Vita, tutte le associazioni che a Pontedera si occupano della distribuzioen dei pasti attraverso le mense solidali e i pacchi-famiglia”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Lavoro

Cronaca

Elezioni