Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:05 METEO:PONTEDERA13°25°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Attualità sabato 25 novembre 2023 ore 20:30

Consapevolezza e ambiente, Ecoincontro sold-out per Storti e Mancuso

Il Teatro Era sold out per Storti e Mancuso

Il comico e il docente universitario protagonisti dell'incontro al Teatro Era: prima, col sindaco Franconi, una riflessione sulla violenza di genere



PONTEDERA — Il nuovo appuntamento degli Ecoincontri, la rassegna sulla sostenibilità organizzata da Ecofor Service, ha messo in luce la consapevolezza. Ambientale e sociale, senza alcuna distinzione.

Ospiti, come annunciato, il professor Stefano Mancuso, saggista di fama internazionale, e il comico Giovanni Storti, famosissimo per la sua lunga carriera come membro del trio Aldo, Giovanni e Giacomo.

"Un duo inedito - ha commentato Antonio Pasquinucci, presidente di Ecofor - due percorsi distanti e differenti, mondi che difficilmente si incontrano ma che lo fanno per parlare di ecologia e sostenibilità, con lo spirito di Ecofor: in modo divulgativo e accessibile".

Storti e Mancuso sul palco con Antonio Pasquinucci e il sindaco Franconi

Non solo sostenibilità ambientale, però, perché prima dello spettacolo, per ricordare la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, è stato illuminato un posto vuoto nella platea. Quello di una donna come Giulia.

Il posto vuoto illuminato

"La responsabilità diffusa non esiste - ha detto il sindaco Matteo Franconi - esiste l'impegno di ognuno di noi nel fare ciò che è giusto: dipende da noi e dalla nostra responsabilità".

Quindi, spazio a Giovanni e il professor Mancuso, che attraverso un dialogo fatto di numeri e sorrisi sul ruolo delle piante, sullo sfruttamento delle risorse e, appunto, sulla consapevolezza delle nostre azioni.

"Usiamo il 50% della terra utilizzabile per l'agricoltura - ha detto Mancuso - di questo 50%, che corrisponde a un'area vasta 5 volte gli Stati Uniti, la stragrande maggioranza la usiamo per produrre alimenti di origine animale. Basterebbe ridurre del 25% il consumo di questi prodotti: neppure ce ne accorgeremmo".

L'inizio dello spettacolo

Il pubblico

"Nel 2022 il peso dei materiali sintetici prodotti ha superato quello degli animali e delle piante - ha aggiunto  - oggi, ci sono più asfalto e plastica che piante". 

Proprio per questo, Giovanni ha rilanciato la necessità di agire con consapevolezza. "Dobbiamo entrare in una nuova ottica - ha spiegato - spesso viviamo la nostra quotidianità senza pensarci, ma di fronte ai fatti ci sorprendiamo. Essere consapevoli e responsabili di ciò che facciamo è già un cambiamento".

Storti e Mancuso

"Le nostre città mediamente sono più calde tra i 6 e i 7 gradi: il nostro dovere è raffreddarle, soprattutto per le persone più fragili - ha concluso Mancuso - servono più alberi e meno asfalto: possiamo abbassare la temperatura di molto".

Gli Ecoincontri proseguiranno anche a Dicembre e a Gennaio: sono già in programma, infatti, l'incontro del 16 Dicembre, con il giornalista Beppe Severgnini, e il primo del 2024, quello del 20 Gennaio, quando saranno presenti Lella Costa e Oscar Farinetti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Oggi, a Bientina e Ponsacco, i funerali dei due amici che hanno perso la vita nell'incidente all'aviosuperficie. Avevano 41 e 59 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità