Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:30 METEO:PONTEDERA13°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bellingham segna all’98esimo ma non vale: Valencia-Real Madrid finisce con accese proteste

Politica giovedì 13 aprile 2023 ore 10:20

"Controesodo di Pasqua, serve un'altra mobilità"

Il Circolo Valdera Valdicecina di Sinistra Italiana invoca un investimento sulla FiPiLi e immagina il futuro con una metropolitana di superficie



PONTEDERA — Il controesodo di Pasquetta, per il Circolo Valdera e Valdicecina di Sinistra Italiana, è la dimostrazione di come sia necessario immaginare una mobilità diversa. Lo fanno sapere gli appartenenti al Circolo stesso, che hanno messo sotto la lente d'ingrandimento le lunghe file della FiPiLi.

"La giornata ha dato il segno della fragilità delle infrastrutture esistenti e della necessità di modulare in modo diverso gli spostamenti anche nei giorni festivi - hanno scritto - la prima occasione per lasciare la città e recarsi nelle località di mare della costa, si è trasformata in un’odissea".

"Un tamponamento intorno alle 18 all’altezza di Montopoli in direzione Firenze, ha causato file di ore, sia sulla FiPiLi, sia sulla viabilità ordinaria confinante con la superstrada - hanno aggiunto - la FiPiLi, al di là di questo, ha indubbiamente necessità di interventi seri di manutenzione e potenziamento infrastrutturale: il punto non è tanto quello di ampliare il numero delle carreggiate, ma quello di individuare una corretta nuova modalità di offerta di trasporto pubblico che sia efficiente e economicamente vantaggiosa".

Per Sinistra Italiana, la soluzione è sostenere altri tipi di mobilità. "Dobbiamo ragionare sul potenziamento del trasporto ferroviario, insistendo sul quadruplicamento della Firenze-Pisa in sinergia con l’offerta di un trasporto pubblico locale su gomma a trazione elettrica - hanno puntualizzato - il Pnrr poteva essere l’occasione giusta, ma è stata mancata. Eppure, è necessario e non rinviabile assumere il paradigma del trasporto pubblico collettivo".

In particolare, per Pontedera e Pisa, sulla Tosco romagnola, l'idea di Sinistra Italiana è quella di riproporre la metropolitana di superficie. "A essa si potrebbero collegare delle stazioni di scambio con altre modalità di trasporto verso le zone più interne, sfruttando la tecnologia con veicoli pubblici intelligenti - hanno concluso - la stessa tecnologia potrebbe essere applicabile anche per le aree interne della Valdera e della Valdicecina".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cascine di Buti piange la scomparsa di Stefano Matteoli. In vacanza con la famiglia, era alla guida di un'auto che si è ribaltata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità