Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:05 METEO:PONTEDERA19°33°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Stade de France, ancora disordini: la polizia usa gas lacrimogeni e spray urticanti sui tifosi (e i bambini)

Attualità lunedì 09 marzo 2020 ore 11:11

Il sindaco Franconi avvia il telelavoro

Franconi in collegamento con il Comune dalla sua abitazione
Franconi in collegamento con il Comune dalla sua abitazione

Coronavirus, il primo cittadino pontederese, costretto alla quarantena come Carmassi di Bientina, ha iniziato a lavorare dalla sua abitazione



PONTEDERA — Il sindaco Matteo Franconi, così come il collega di Bientina Dario Carmassi e alcuni membri delle rispettive giunte, è in quarantena precauzionale per aver avuto contatti stretti con una persona risultata positiva al Covid-19. 

Franconi aveva fatto sapere che avrebbe continuato a lavorare da casa e così è stato, questa mattina si è collegato con il Comune. Il sindaco ha ringraziato "chi mi ha contattato in questi giorni per avere notizie rassicuranti sul mio stato di salute. Come ho detto nel precedente video sto bene ed ho adottato la misura della quarantena solo per motivi precauzionali perché, secondo il protocollo in vigore, ho avuto un contatto "stretto" con un soggetto positivo".

Franconi è al lavoro e in stretto contatto con la macchina operativa di Palazzo Stefanelli: "Come anticipato continuo a lavorare da casa attraverso Skype. Gli appuntamenti in programma sono mantenuti. Nel mio ufficio non ci sarò io fisicamente ma questo "baldacchino" con me collegato. Forza Pontedera!".

Anche Carmassi ha scritto sui social, invitando i cittadini a prestare la massima attenzione per cercare di ridurre le possibilità di contagio: "Dobbiamo essere responsabili. Tutti. Seguire al meglio le indicazioni fornite, soprattutto quelle dell'ultimo decreto ministeriale, duro ma necessario (presto daremo disposizioni esplicative sui canali ufficiali). È importante non ascoltare, né tanto meno promuovere teorie improvvisate. Non cerchiamo l'escamotage. Non assecondiamo quella "vocina" che spesso ci porta a pensarci più furbi degli altri. Potremmo pentircene e non avere la possibilità di recuperare".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 50 anni da quando Giovanni Meini, Silvano Bibbiani, Rodolfo Taviani e Nicola Pisciscelli, fondarono l’azienda nel 1972.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità