Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:51 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 18 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Cronaca martedì 06 aprile 2021 ore 14:30

Covid, in Valdera vaccini per metà degli over 80

La percentuale degli anziani che hanno ricevuto almeno una dose è del 46 per cento. Intanto si registrano 31 nuovi casi positivi sul territorio



PONTEDERA — 31 nuovi casi Covid sul territorio della Valdera dove, nelle ultime ore sono stati eseguiti oltre 400 tra tamponi e test rapidi ( il dato comprende anche la Valdicecina dove si registra un solo caso nuovo ).

Sui vaccini, il 46 per cento della popolazione over 80, ha ricevuto almeno una dose. In totale, sulla zona Valdera Valdicecina, sono state somministrate 16.545 prime dosi e 5.772 seconde dosi. 6852 le dosi per gli over 80, che hanno coperto, come detto, il 46 per cento della popolazione in quella fascia di età.

In zona Alta Valdicecina Valdera, nelle ultime ore, ci sono state 34 guarigioni a fronte dei 32 nuovi casi, 31 dei quali come detto in Valdera, con questa suddivisione nei Comuni:

Buti 2, Calcinaia 2, Casciana Terme Lari 3, Palaia 5, Peccioli 2, Ponsacco 2, Pontedera 11, Santa Maria a Monte 2, Terricciola 2.

Resta alto il numero dei pazienti Covid ricoverati all'ospedale Lotti. Oggi sono 44, di cui 2 in terapia intensiva.

Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 6 aprile, sono 244.

I guariti su tutto il territorio aziendale ( Pisa, Lucca, Livorno e Massa Carrara ) sono 57.608 (+274 rispetto a ieri).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Stabile il numero dei pazienti Covid ricoverati al Lotti, mentre va avanti la campagna vaccinale. Ecco tutti i numeri di oggi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

CORONAVIRUS

Cronaca