QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°20° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 18 agosto 2019

Attualità venerdì 11 maggio 2018 ore 11:45

"Cucine all'aperto, loro sì e noi no. Perché?"

Alberto Carlini
Alberto Carlini

Il proprietario di un locale: "Mercatini europei e Street food lavorano liberamente, noi no". Confcommercio: "Dal Comune due pesi e due misure"



PONTEDERA — Alberto Carlini, conosciutissimo gestore insieme alla madre Carmela, della tavola calda Ciao Ciao in via Roma ha da tempo un interrogativo rimasto irrisolto.

"Fino a qualche anno fa, durante le feste come la Notte Bianca - ha detto Carlini - potevamo allestire braci e fornelli all'aperto per cucinare in strada". Da qualche tempo però non è più possibile: "Ci hanno spiegato che è cambiata la normativa e noi ci siamo adeguati non cucinando più all'aperto". 

In realtà non è una normativa ma una sorta di regolamento/codice etico che riguarda eventi come la Notte Bianca e che è stato sottoscritto dalle associazioni di categoria Confcommercio e Confesercenti. Prevede tra le altre cose che non vengano utilizzati bracieri per le strade durante l'evento ma anche altre indicazioni (non regole) come limitare l'orario dei concerti e cercare di non far coincidere gli orari degli eventi musicali.

Il dubbio di Carlini riguarda però altri eventi in cui invece si può far uso di bracieri e cucine all'aperto: "Quel che non capisco e che ho chiesto più volte al Comune ma le risposte non sono state chiare, è perché i vari mercatini europei (come quello di settembre sul Piazzone o l'evento di street food di pochi giorni fa in piazza Belfiore, la Festa Loca, ndr) possano ospitare stand che cucinano proprio all'aperto?". Un interrogativo legittimo quello di Carlini.

Sulla vicenda abbiamo chiesto lumi alla vicesindaca Angela Pirri e alle associazioni di categoria che hanno approvato il regolamento/codice etico della Notte Bianca: "La decisione di non mettere bracieri durante la Notte Bianca - ha spiegato Pirri - è stata presa di concerto con le associazioni perché la città era piena di bracieri allestiti per strada, centinaia di caminetti. Per cui è stato deciso di vietarli".

“Come Associazione di categoria - ha spiegato Federico Pieragnoli, Direttore Confcommercio Provincia di Pisa - abbiamo a suo tempo sottoscritto il Regolamento della Notte Bianca, che all'articolo 3 vieta l'uso dei bracieri su tutto il circuito della manifestazione. Essendo noi rispettosi delle regole, è del tutto evidente che in occasione della Notte Bianca, proprio alla luce di questo Regolamento, nessuno sarà autorizzato a mettere i bracieri. Ora, in merito allo street food della scorsa settimana, solo ed esclusivamente l'amministrazione comunale può aver autorizzato l'utilizzo dei bracieri, anche perché le associazioni di categoria non hanno questo potere. La nostra risposta è che, evidentemente, l'amministrazione comunale utilizza due pesi e due misure nel disciplinare le manifestazioni. Le ragioni di tali differenze debbono essere richieste esclusivamente all'amministrazione stessa”.

Claudio Del Sarto, responsabile di Confesercenti a Pontedera, è sulla stessa linea di Pieragnoli: "Anche noi abbiamo sottoscritto quel regolamento e ci teniamo che venga rispettato. Confermo che nell'evento di piazza Belfiore le associazioni di categoria non erano coinvolte per cui l'utilizzo dei bracieri può essere stato autorizzato solo dal Comune".

L'amministrazione ha chiarito il motivo per cui non è più concesso mettere bracieri e cucine all'aperto durante la Notte Bianca (ce n'erano troppi) ma l'interrogativo del ristoratore Carlini ("perché in altri eventi invece è possibile?") non è ancora stato chiarito. Per capire abbiamo provato a contattare alcuni funzionari del Comune, senza successo.

Tuttavia le ragioni sono intuibili: in eventi circoscritti sulle piazze (quindi meno invasivi) è più facile gestire la sicurezza rispetto alla Notte Bianca, che coinvolge gran parte della città.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca