Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:45 METEO:PONTEDERA12°21°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo «spoiler» di Emis Killa in un video sui social network: in arrivo un nuovo brano con Fedez

Attualità venerdì 19 maggio 2023 ore 19:20

Ecofor, energia dai rifiuti per sport e parrocchie

Il workshop agli impianti Ecofor Service

Impianti sportivi e chiese: la produzione di biogas di Ecofor fornirà energia a un prezzo inferiore del 20% a queste realtà del territorio comunale



PONTEDERA — Fornire energia elettrica a basso costo per gli impianti sportivi e le parrocchie grazie alla produzione di biogas che avviene all'interno degli impianti di Ecofor. Lo annuncia il sindaco Matteo Franconi e lo conferma l'amministratore delegato Rossano Signorini, che durante il workshop degli Ecodays dedicato all'energia sostenibile, ha spiegato nel dettaglio il piano che dovrebbe entrare a pieno regime da Gennaio 2024.

"Già da anni produciamo energia elettrica attraverso il recupero del biogas - ha puntualizzato Signorini - la novità è che, grazie a una recente modifica legislativa, siamo pronti a costituire una comunità energetica e, con autorizzazione ministeriale, vogliamo utilizzare questa energia al 50% per i nostri impianti e distribuire l'altra metà a una tariffa inferiore del 20% rispetto al prezzo di mercato. A beneficiarne, in primo luogo, devono essere la comunità e il territorio che ci ospita: per questo, il risparmio è pensato per gli impianti sportivi, come lo stadio e la piscina, e le parrocchie del territorio".

Una ricaduta quantomai positiva per il territorio, annunciata da Ecofor e che, nei prossimi mesi, attraverso la stipula dei contratti con le varie realtà associative ed ecclesiastiche, troverà formalizzazione.

Da sinistra: Moniechi, Franconi, Mazzeo, Raccio e Signorini

"Siamo un territorio con un grande senso di responsabilità, alla quale non ci siamo mai sottratti e alla quale non vogliamo in alcun modo rinunciare - ha detto il sindaco Franconi - questo territorio, per la capacità e l'esperienza che ha accumulato, può e deve continuare a contribuire, perché sul tema della gestione consapevole dei rifiuti abbiamo fatto passi in avanti".

"Perché dovremmo rinunciare a 3mila posti di lavoro? Perché rinunciare alla possibilità di dar vita a delle comunità energetiche? - ha aggiunto - certo, la Valdera non può assumersi la responsabilità per tutti, ma possiamo andare avanti con forza e fiducia. L'impegno è quello di aumentare sempre di più il riutilizzo e diminuire di conseguenza i residui da conferire in discarica, ma anche di coinvolgere la società che gestisce le pale eoliche di mettere a disposizione l'energia prodotta per il nostro tessuto industriale".

All'incontro, moderato dal caporedattore del telegiornale regionale Federico Monechi, hanno partecipato anche il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, e il professor Michelangiolo Raccio, docente di Management ed Economia dell’ambiente Università degli Studi della Campania.

Un momento dell'incontro

"Inserendo la sostenibilità ambientale nello Statuto della Regione abbiamo fatto una scelta chiara e netta - ha detto Mazzeo - se vogliamo competere, dobbiamo farlo in modo sostenibile: non perché ce lo impone l'Europa, ma perché sentiamo il bisogno di chiudere il ciclo dei rifiuti. La strada è quella giusta: lavorare per un cambiamento culturale, tenendo insieme sviluppo e tutela dell'ambiente: in questo senso, la nostra Regione è all'avanguardia e la Valdera è un fiore all'occhiello".

"Questa Regione è molto performante nella gestione dei rifiuti - ha commentato il professor Raccio - se ci sono competenze ed esperienze da valorizzare, come dice il sindaco Franconi, non bisogna abbandonarle: l'importante è entrare nell'ottica di una etica ambientale, basata sul riutilizzo e il riciclo".

Continuano, intanto, le visite delle scuole agli impianti di via dell'Industria: protagonisti della seconda mattina sono stati poi i ragazzi delle classi 2E e 2F della scuola "Cardelli" di Casciana Terme, 1D, 2D e 1A della scuola "Duca d’Aosta" di San Frediano a Settimo e 2B della scuola "Gandhi" di Pontedera. Nel pomeriggio, invece, ulteriori visite dei cittadini, tra le quali anche quella dei soci della Università del tempo libero di Pontedera, che durante l’anno avevano partecipato ad incontri specifici sull’economia circolare con i tecnici di Ecofor.

Domani Sabato proseguono al mattino le visite delle scuole e nel pomeriggio sarà sempre possibile raggiungere gli impianti di Gello anche con la navetta gratuita in partenza da Pontedera Piazza Martiri della Libertà (Il Piazzone) Sabato 21 alle ore 14.45 ed alle 15.45 e Domenica 21 maggio alle ore 9.00. Nel pomeriggio dalle 18,00 in avanti ECOPARTY evento in collaborazione con l’ Istituto Modartech Scuola di Alta Formazione Accademica e Professionale di Pontedera: DJ Set by Loxy e AperiTime con la partecipazione di Alan Cappelli Goetz, eco-influencer e attore.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ha scoperto la passione per la pittura al Poliedro di Pontedera e adesso inaugura la sua esposizione personale grazie a un percorso di sostegno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Elezioni

Attualità

Attualità