comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA11°19°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 30 ottobre 2020
corriere tv
Ferrara, Sgarbi in piazza con i commercianti che insultano Conte

Attualità sabato 17 ottobre 2020 ore 11:00

Emergenza Covid, ancora aiuti da Arci Valdera

La mobilitazione dell’Arci per la solidarietà alimentare non si ferma: donati beni e generi di prima necessità all'Emporio civico di solidarietà



PONTEDERA — Un nuovo gesto concreto in supporto di quelle fasce di popolazione più colpite dall’emergenza Covid arriva dall’Arci Valdera e dalla sua rete di Circoli e Case del Popolo, con un significativo quantitativo di generi alimentari e beni di prima necessità donato all’Emporio civico di solidarietà alimentare di Pontedera, la realtà che costituisce una sorta di hub della solidarietà per un territorio molto vasto, ideata dal Comune di Pontedera e gestita dalla Cooperativa Arnera.

In tutto 6 pallet di beni di prima necessità per un totale di più di 3.000 euro di spesa, "il risultato di un’azione di raccolta fondi diffusa - hanno sottolineato da Arci Valdera -, di progettazione e di fundraising per reperire risorse da destinare ai bisogni del territorio e a quei cittadini che con il prolungarsi dell’emergenza sanitaria stanno vivendo un sensibile peggioramento delle proprie condizioni familiari, con la frattura di bilanci familiari, iter lavorativi e percorsi di vita".

Già nei mesi scorsi l’Arci con la sua rete di Circoli e Case del Popolo aveva dato vita al progetto Buone Pratiche Solidali, un insieme di punti di raccolta per donazioni di beni di prima necessità e di azioni di solidarietà, mettendo a disposizione delle comunità le proprie strutture e la propria ricchezza in termini di volontari, dirigenti e soci, attivi sui territori.

"I precari, chi è disoccupato, in cassaintegrazione o costretto a lavorare in nero, i tanti giovani professionisti e partite iva, le famiglie con figli piccoli, le persone non autosufficienti o affette da disabilità, gli anziani, i senza fissa dimora, i migranti: ecco chi sarà a pagare il prezzo più alto dell’emergenza Coronavirus" ricordano dall'Arci, che con i suoi Circoli e Case del Popolo si dice "pronta a fare ancora la sua parte rinnovando il proprio impegno e moltiplicando le azioni di solidarietà, di mutualismo e di “welfare leggero” perché nessuno resti indietro. Perché la solidarietà e l’affermazione al diritto ad una vita dignitosa è la sola via che abbiamo per uscirne, insieme".

Nella foto il momento della consegna dei generi alimentari con Carla Cocilova, assessore comune di Pontedera, Maria Chiara Panesi, Presidente Arci Valdera, Stefano Carboni e Stefania Bindi della Cooperativa Arnera.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Cronaca

Cronaca