Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PONTEDERA7°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo: Morandi, Ranieri e Al Bano fanno cantare l'Ariston

Attualità mercoledì 30 novembre 2022 ore 19:30

Freddo a scuola, sciopero anche a Palazzo blu

Uno striscione esposto dagli studenti

Ancora protesta nei corridoi di via Puccini, mentre a in viale Africa polemica anche sui trasporti. Angori: "Guasti risolti, il riscaldamento riparte"



PONTEDERA — "Montale in sciopero". È uno degli striscioni esposti di fronte a Palazzo blu da parte degli studenti del liceo pontederese, che anche in viale Africa, dopo la protesta cominciata lunedì nella sede di via Puccini, hanno manifestato contro le temperature rigide nelle aule.

E se nell'immobile nel quartiere di Fuori del Ponte gli alunni hanno continuato la protesta riversandosi nei corridoi, senza fare lezione, a Palazzo blu gli studenti sono scesi dall'edificio e si sono raggruppati all'ingresso. Qui, però, a tener banco è stata anche la situazione dei trasporti, che per i giovani non sono organizzati in maniera adeguata.

"Questa mattina abbiamo notato che i termosifoni non funzionavano ancora e, per questo, tutte le classi si sono messe in corridoio senza fare lezione - hanno spiegato dal neonato collettivo studentesco del liceo - abbiamo fatto anche una riunione e creato questo collettivo, presentandolo agli studenti".

"A Palazzo blu, invece, c'è stata una contestazione statica, supportata dalla Rete degli studenti medi di Pisa e molto partecipata - hanno continuato - domattina (giovedì 1° Dicembre, nda) valuteremo la situazione, ma ci è stato detto che è stata risolta. Se così non fosse, siamo pronti all'autogestione".

La situazione, almeno relativamente al riscaldamento, sarebbe infatti ormai risolta. "I problemi sono stati riparati e gli operai stanno rimettendo in pressione l'impianto - ha detto Massimiliano Angori, presidente della Provincia, ente competente sugli immobili delle scuole superiori - domattina dovrebbe tornare tutto a norma".

"Ci siamo messi all'opera subito e, questa mattina, gli interventi sono andati a buon fine - ha aggiunto - lo stesso vale anche per Palazzo blu: anche qui, salvo imprevisti, la temperatura dovrebbe tornare a posto. Va anche detto, però, che la Provincia gestisce oltre 50 immobili attivi e soltanto in 4 di questi è capitata una cosa simile: non siamo proprio allo sfascio".

La protesta degli studenti, però, è presto diventata anche oggetto di polemica politica. "Si tratta di una situazione inaccettabile che si ripete da anni: a causa delle temperature gelide gli studenti sono costretti a stare in aula con i giubbotti e alcuni si sono addirittura ammalati - hanno detto Matteo Arcenni e Matteo Becherini di Fratelli d'Italia - la politica delle promesse non mantenute, degli scaricabarile, non è più ammissibile, perché si ripercuote sugli studenti".

"Per questo - hanno concluso - abbiamo richiesto un incontro con il sottosegretario al Ministero dell'Istruzione, Paola Frassinetti, in modo da risolvere questa problematica lesiva del diritto allo studio".

Pietro Mattonai
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In dotazione agli agenti della Municipale arriva lo strumento per verificare la velocità dei mezzi. Ferrucci: "Ci preme garantire la sicurezza"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Franca Gori Ved. Desideri

Sabato 04 Febbraio 2023
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità