QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°15° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 novembre 2019

Sport mercoledì 11 novembre 2015 ore 18:20

Fuori dalla Coppa Italia dopo il decimo rigore

Granata sconfitti dal Santarcangelo per 9-10 (2-2 ai tempi supplementari). Svanisce l'obiettivo di giocare col Pisa il derby del secondo turno



PONTEDERA — Finisce alto sopra la traversa il decimo rigore granata - contro il Santarcangelo - e con questo errore di Gioè finisce anche il cammino in Coppa Italia e soprattutto svanisce l'obiettivo di giocare col Pisa il derby del secondo turno. 

I rigori a oltranza, già negativi nello spareggio per la B di due anni fa a Lecce, sono ancor più una lotteria dei primi cinque e dunque non c'è da gettar nessuna croce su Gioè, anche perché il Pontedera avrebbe dovuto vincere questa partita nei tempi regolamentari e in quelli supplementari, vista sua sua superiorità e le molte occasioni da gol create ma in gran parte sbagliate. 

Magari anche con un po' di sfortuna come nel caso della traversa colpita da Sané, uno dei migliori, forse il migliore, fra i granata. Il primo tempo regolamentare si era chiuso sull'1 a 0 proprio per il bel gol di Sané su cross di Bonaventura, ma al 93' un eurogol di Palmieri porta ai supplementari. Dove segna Disanto _ partito in panchina per dargli un po' di riposo come ad altri titolari, compreso bomber Scappini _ e già si annuncia la vittoria quando nei supplementari del secondo tempo... supplementare _ minuto 122° _ l'arbitro concede un molto dubbio rigore al Santarcangelo per atterramento di Mordini. 

Trasforma Arrigoni e siva ai rigore, la cui serie normale comincia malissimo _ due sbagli consecutivi granata con Daniele Gemignani e Kabashi _ ma che si riassesta negli altri tre tiri, realizzati per il Pontedera da Disanto, Sané e Supino. Parola, dunque, all' extraserie che teoricamente può durare all'infinito e tutti segnano _ Della Latta, Videtta, Risaliti e il portiere Cardelli,fino al pallone calciato verso il cielo di Gioè. Peccato. 

Durante i calci di rigore il pubblico ha anche rumoreggiato parecchio contro l'arbitro, sia per il rigore concesso all'ultimo secondo di gioco sia per presunti ostruzionismi dei romagnoli durante i rigore finali, mentre l'allenatore Indiani è stato espulso. (M.M.).



Tag

Mes, Di Maio: «Nessuno scontro con Conte»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità