QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°25° 
Domani 22°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 23 luglio 2019

Attualità venerdì 31 marzo 2017 ore 15:55

"Gello non è una frazione di serie B"

La Ecoacciai

Il M5S chiede all'Amministrazione comunale: "Perché sarà un'azienda privata a realizzare le promesse elettorali del Pd?"



PONTEDERA — Il Movimento 5 Stelle di Pontedera parla dell'area di Gello e lo fa serbando più di una stoccata all'Amministrazione comunale, soprattutto per quanto riguarda il futuro della zona.

"Dal programma elettorale del Pd per le amministrative 2014-2019 - scrive il M5S - leggiamo una miriade di iniziative per le frazioni dalla cura del verde urbano, alla sistemazione di piazze, marciapiedi, strade, dal potenziamento dell’illuminazione pubblica alla manutenzione degli impianti sportivi".

I pentastellati denotano un'attenzione diversa per la frazione di Gello, alla quale, scrivono in una nota, l'Amministrazione avrebbe riservato solo "poche righe".

"Il territorio di Gello da anni ormai è stato sacrificato per la realizzazione del cosiddetto polo ambientale - proseguono dal M5S - e ha nel suo interno i seguenti impianti: 4 discariche, la Revet, Ecoacciai, Mansider, Valdera Acque, Geofor, Ecofor, altre aziende del settore e il prossimo impianto di compostaggio"

"Quindi vedere così poca attenzione da parte dell’Amministrazione in sede di stesura del programma relativa a questa frazione, lascia perplessi, come se a Gello non ci fosse bisogno di fare altro oltre alla manutenzione dell’unico spazio verde pubblico che è quello di fronte alla chiesa e la realizzazione di una struttura ricettiva sempre nell’unico spazio verde denominato Il Campino".

"Probabilmente per l’Amministrazione comunale anche la creazione di questa struttura è troppo per gli abitanti di Gello - affermano i pentastellati - il Comune non ha intenzione di destinare delle risorse a tale scopo. E in questa iniziativa coinvolge un’azienda privata, la Ecoacciai, situata nel bel polo ambientale, che nel gennaio scorso è stata interessata da un incendio e non era nemmeno la prima volta".

Le domande dei Cinque Stelle sono le seguenti: "Per quale motivo un’azienda privata vuole farsi carico di realizzare una struttura già prevista nelle “promesse” in questo caso solo promesse elettorali? Con i soldi risparmiati il Comune cosa intende fare? Forse installare una centralina fissa di rilevamento per conoscere la qualità dell’aria? Utopia, vista la risposta negativa avuta alla nostra richiesta in consiglio nell’ottobre scorso".

"Glielo chiederemo con un’interrogazione nel prossimo Consiglio - concludono i pentastellati - perché i cittadini di Gello non devono essere considerati di serie B e meritano lo stesso rispetto riservato agli altri cittadini".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Spettacoli

Sport