QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°18° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 22 settembre 2019

Attualità lunedì 19 dicembre 2016 ore 09:35

Il saluto di Millozzi e Franconi a Parisi

Vincenzo Parisi

L'assessore allo sport e il sindaco di Pontedera ricordano lo storico presidente della Vbc, recentemente scomparso. "Ci mancheranno i tuoi consigli"



PONTEDERA — "Vincenzo era una grande e bella persona, amante dello sport e dei giovani. Storico presidente della Vbc Pontedera con il quale abbiamo attraversato e vissuto insieme i momenti della crescita e dell'ampliamento delle discipline sportive e degli impianti a ciò dedicati. Interminabili riunioni della consulta dello sport nei locali dietro Villa Crastan che grazie anche all'esperienza e alla saggezza di Vincenzo riuscivamo a portare a compimento raggiungendo grandissimi risultati".

E' lungo e appassionato il ricordo di Vincenzo Parisi condiviso dal sindaco di Pontedera Simone Millozzi e dall'assessore allo sport Matteo Franconi. Una storia di collaborazione e stima reciproca che sottilinea  "Il suo contributo fondamentale per “sport in cartella” e le manifestazioni di piazza". Per i due amministratori, Parisi era "Un dirigente capace di interagire con tutto il mondo sportivo cittadino; attento alle esigenze e al mutamento dello sport e della nostra comunità".

"Lo sport a Pontedera e cresciuto e si è migliorato anche grazie alle persone come Vincenzo: la sua passione unita alla sua umiltà e riservatezza hanno lasciato una testimonianza importante alla nostra città e ai tantissimi giovani che hanno avuto la fortuna di conoscerlo".

Millozzi e Franconi parlano poi del "rapporto speciale con tutte le ragazze che hanno vestito la maglia della Vbc" e riportano il ricordo di una di loro, Sara Zagaglia: “Vincenzo era il nostro presidente - scrive Sara - il presidente di una Vbc Pontedera che era come lui: semplice, fatta di sani valori e fondata su un grande senso di appartenenza. Vincenzo era un uomo buono e disponibile, sempre presente quando giocavano i suoi colori e sempre attento a come ci comportavamo e non a come giocavamo. A lui interessava che imparassimo il rispetto e la buona condotta, il resto era divertimento e i risultati grandi soddisfazioni".

"In tutti i nostri momenti importanti, anche quelli che non riguardavano la pallavolo, lui c'era sempre - prosegue Sara. - Arrivava orgoglioso con quel sorriso che ti faceva sentire una delle sue "amate bimbe". E quando quelle bimbe sono diventate donne e nonostante gli impegni hanno continuato a giocare, lui era comunque sempre lì a tifarle e a interessarsi di come procedevano le loro vite. Vincenzo non è stato solo un presidente, è stato un uomo che si è preso cura di ognuna di noi, insegnandoci cose preziose utili per la nostre vite. Il suo ricordo rimarrà impresso nel cuore di tutte le atlete che hanno indossato la maglia della Vbc”.

"Grazie Vincenzo, per tutto quello che hai trasmesso a ognuno di noi - concludono Franconi e Millozzi. - La nostra comunità e tutte le associazioni sportive cittadine si stringono intorno alla famiglia di Vincenzo in un abbraccio forte e commosso. Ci mancherai e ci mancheranno i tuoi preziosi consigli.  Buon viaggio. Un abbraccio grande".



Tag

«Grazie al mio staff perché non è facile sopportarmi...», e Meloni scoppia a ridere

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport