Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:11 METEO:PONTEDERA17°31°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiola, l'assurda esultanza al gol contro la Francia: spacca un computer davanti a una donna spaventata

Attualità giovedì 28 gennaio 2021 ore 17:38

L'istituto Modartech fa il pieno di studenti

La scuola di alta formazione inaugura il nuovo anno accademico con 300 studenti, 200 stage e oltre 700 aziende coinvolte in progetti formativi



PONTEDERA — Raddoppiano rispetto all'anno scorso gli iscritti alla scuola di alta formazione Modartech. 300 studenti, 200 stage attivati e un network di oltre 700 aziende coinvolte in progetti formativi sono i numeri con i quali l'istituto ha inaugurato oggi l’anno accademico 2020/21.

In una nota, la scuola di Alta formazione di Pontedera ha parlato di "Numeri più che positivi, nonostante la pandemia in corso".

E' di pochi giorni fa la notizia dell'accreditamento del percorso in Communication Design come corso di laurea triennale. L’autorizzazione del Ministero dell’Università e Ricerca è arrivato a pochi giorni dalla prima sessione di laurea in Fashion Design, il primo percorso ad essere equiparato alla laurea di primo livello (vedi articoli collegati).

All'evento di apertura, che si è volto via web, hanno preso parte, insieme agli studenti, volti noti dell’universo moda e comunicazione, intervistati dal giornalista e docente Modartech Matteo Minà. 

Tra i temi affrontati, l’importanza della multidisciplinearità nel percorso formativo, la centralità nelle organizzazioni del dialogo tra mentalità analogica e digitale e la valorizzazione della sostenibilità non come mero protocollo, ma come cultura personale sempre più diffusa.

Dopo i saluti istituzionali di Alessandra Nardini, assessora regionale all'istruzione, formazione professionale, università e ricerca, Carla Cocilova, assessora alle politiche sociali Comune di Pontedera, Stefano Dominella, direttore scientifico di Istituto Modartech e del direttore Alessandro Bertini, si sono alternati dietro microfoni e webcam Piero Iacomoni, fondatore e presidente Monnalisa, Silvia Mazzanti, product and sustainability manager Save the duck, Ilde Forgione, responsabile social Gallerie degli Uffizi, Andrea Moro, responsabile prodotto Sportswear Company, Domenico Ioppolo, Coo Campus Salone dello Studente – Class Editore.

“L’analisi dei fabbisogni professionali delle aziende che abbiamo realizzato a fine 2020 – ha detto il direttore dell'istituto Modartech Alessandro Bertini – conferma che siamo sulla strada giusta. Tra le figure più ricercate ci sono professionisti in grado di fondere l’approccio digitale e artigianale, innalzando il livello culturale e le capacità del saper fare. Modartech lavora in stretta sinergia con il mondo della scuola, del sistema accademico e professionale, della ricerca e delle imprese per affrontare le nuove sfide del sistema Toscano e di tutta la filiera Made in Italy, costruendo reali opportunità per i giovani creativi.”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il furto è avvenuto al ponte alla Botte, dove sono sparite sei vaschette di fiori che abbellivano la zona. La rabbia del sindaco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Francesca Viscariello

Venerdì 18 Giugno 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Attualità

Politica