QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 19°26° 
Domani 16°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 17 giugno 2019

Sport domenica 15 maggio 2016 ore 12:00

Jp fra le top 16 italiane, parla coach Ormeni

Massimiliano Ormeni

Dopo la vittoria a Borgo Pace, i ragazzi dell'Under 15 Eccellenza si preparano per le finali nazionali. Un'intervista all'allenatore



PONTEDERA — Non è ancora tempo di bilanci in casa Jp, visto che dopo l’impresa di Borgo Pace che ha fruttato agli Under 15 Eccellenza la qualificazione alle finali nazionali di categoria e quindi la presenza tra le Top 16 italiane, i ragazzi di Ormeni stanno perfezionando la preparazione in vista della partenza per Bassano del Grappa.

Qui i pontederesi si troveranno ad affrontare squadre di basket di alto livello. La Jp sarà nel girone A insieme a Armani Jeans Milano, Stamura Ancona e l’altra squadra toscana, Basket Pistoia.

Negli altri gironi si affronteranno squadre del calibro di Varese, Virtus Bologna, Pall. Reggiana, Treviso, Trieste, Roma, Venezia, Rimini, Pesaro, Cernusco ed i padroni di casa di Bassano del Grappa.

Dalla società, in attesa del grande evento, arriva una chiacchierata con il capo allenatore dell'under15 Eccellenza e responsabile tecnico del settore giovanile Jp, coach Massimiliano Ormeni.

Ciao Max, ho definito “impresa” la qualificazione ottenuta a Borgo Pace, ma forse il termine usato è adatto per un risultato insperato. E’ così oppure era un obiettivo fissato già ad inizio stagione?

Sono d'accordo con te...'impresa' non lo ritengo il termine adatto ,proprio perché l'obiettivo ad inizio stagione era chiaro e definito, poi certo da dimostrare sul campo e confermare quanto di fatto l'anno passato. I ragazzi si sono presentati in palestra il giorno del raduno il 26 Agosto con le idee molto nitide su dove voler arrivare, come fare per arrivarci sono certo che questa volontà abbia dato forza a tutti nei momenti difficili.

A Borgo Pace avete avuto un antipasto di ciò che troverete a Bassano del Grappa, come giudichi la prestazione all’interzona dei tuoi ragazzi ed il livello delle avversarie incontrate?

E' stato sicuramente un bel banco di prova e confronto, abbiamo disputato tre buone gare, anche se non molto continue nel rendimento ma sicuramente il gran merito è stato quello di riuscire a crescere nell'arco dei 3 giorni.

Che effetto ti fa vedere sul tabellone la scritta “Juve Pontedera” insieme a Milano, Treviso, Varese, Bologna, Roma ecc., squadre che hanno scritto la storia del basket italiano, giovanile e senior?

Nelle ultime stagioni il nostro livello di competitività a livello generale è cresciuto e anche molte altre volte in tornei o altri eventi abbiamo avuto modo di misurarci con realtà di massimo livello senza mai sfigurare ma anzi togliendoci belle soddisfazionii, non penso quindi che il 'marchio' JP stoni accanto alle società citate. Ovvio che stiamo parlando di realtà che a livello di possibilità (non solo economiche ma anche organizzative e di reclutamento) non sono a noi paragonabili, ma questo non fa altro che aumentare il nostro orgoglio (insieme a Cernusco e Ancona saremo l' unica realtà di serie C presente ) per un altro traguardo importante raggiunto.

Si dice che l’appetito vien mangiando, ma quanta fame ha ancora questo gruppo che nel corso della stagione ha giocato alla pari con qualunque avversario, anche in campo europeo, come al Torneo di Barcelona?

I ragazzi sono tornati in palestra sereni ma allo stesso tempo 'sul pezzo', la strada da fare è non lunga, di più! l'aspetto al quale stiamo più attenti è che i ragazzi non perdano la "fame" di volersi migliorare, il risultato sportivo sarà la conseguenza naturale della nostra crescita individuale e di squadra. Suderemo ogni giorno per questo.



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Politica

Politica