QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°28° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 18 agosto 2019

Attualità domenica 12 giugno 2016 ore 13:05

La Gronchi fa festa con duemila lettori

Grande successo per la no-stop di eventi, ben 34, che hanno animato la struttura di viale Piaggio a due anni dall'inaugurazione



PONTEDERA — Sabato 11 giugno oltre duemila persone,  tra grandi, giovani e piccini, sono intervenute alla festa della Biblioteca Gronchi di Pontedera.

Diversi equiLibri il nome scelto per l'iniziativa che è stata realizzata con il contributo degli editori presenti e di diverse associazioni e istituzioni culturali di Pontedera.

Sono stati 34 eventi gli eventi nella stessa giornata. Commozione c'è stata per la presentazione del libro E' sempre estate del giovane Abdou M. Diouf, un senegalese di 27 anni cresciuto in Italia, laureato in biologia.

Alcuni eventi sono stati molto partecipati e sono stati spostati in spazi più capienti rispetto a quelli previsti. Altro momento importante della giornata è stato l'omaggio e la targa consegnata a Sergio Vivaldi e al lavoro culturale della sua tipografia.

Notevole la varietà e molteplicità di argomenti trattati e di autori che hanno spaziato dal genere fantasy ai gialli, dai problemi dell'Adhd.

Per quanto riguarda la storia locale ha brillato la presentazione del Diario di prigionia di Dino Carlesi

Ci sono stati i ragazzi delle scuole superiori che hanno raccontato come e cosa si studia negli istituti Marconi Fermi, in quest'ultimo ha destato interesse la produzione di miele biologico. Le ragazze dell'Ipsia hanno illustrato un video con le loro letture preferite. 

E' stato presentato anche il volume dedicato al villaggio scolastico, col consigliere comunale Mattia Belli e il professore Marco Mannucci. 

La sala ragazzi si è riempita fino a non contenere più gente quando si sono esibite le corali: "Meno male che l'architetto Adriano Marsili si era inventato i patii - ha scherzato il direttore Roberto Cerri - dove nel pomeriggio si sono esibiti gli artisti dell'associazione Poliedro e dopo di loro i giallisti, e ancora dopo la band Nemesi, messa su da un gruppo di ragazzi che studia all'Accademia Musicale Toscana". 

A seguire è stata la volta della Primi passi Band della Volere è potere, la premiazione della Poesia dorsale e infine lo spettacolo Dall'infermo al Paradiso recitato da cinque studenti universitari del Laboratorio Teatrale Noccioline in espansione - Cred Valdera



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca