comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTEDERA11°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 25 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Genovese, la confessione delle ragazze che lo accusano: «La cocaina era sui piatti, come un self service»

Spettacoli venerdì 01 dicembre 2017 ore 07:30

Di cosa parla lo spettacolo su Leonardo all'Era

Michele Santeramo sul palco, alle sue spalle la Monnalisa di Cristina Gardumi

Ovviamente del genio di Vinci, ma è una storia inventata da Michele Santeramo che ci dialoga e lo fa innamorare e vivere con la Gioconda



PONTEDERA — La morte è necessaria alla vita. "Non siamo nati per vivere ma per sentirci vivi".

Cosa si prova quando si muore? Si sente "un passaggio di calore", in quel momento abbandoniamo la vita.

Si chiama Leonardo Da Vinci. L'opera nascosta ed è l'ultimo lavoro di Michele Santeramo, drammaturgo, regista e attore pugliese di casa a Pontedera che, non a caso e citando Leonardo stesso, definisce "la mia bottega". Con le immagini di Cristina Gardumi il Leonardo di Santeramo è un monologo in cui il genio dialoga con la Monnalisa e infine col drammaturgo stesso.

Una riflessione sulla vita. Leonardo, che oltre all'arte e alla scienza progetta armi per la guerra, è interessato all'immortalità, "la morte fa schifo". Così escogita, da genio, un modo per sfuggire alla morte

Un paese in cui chi entra deve però rinunciare ad alcune cose come sentimenti, soldi, sesso e immaginazione. In cambio può vivere per sempre.

Monnalisa ha i capelli bianchi, alla fine, e supplica Leonardo di non abbandonarla all'eternità a cui è destinata. Il genio prima accetta e poi, trovata l'immortalità, vuol ritrattare...

La vita, il tempo e la morte, come Leonardo ha scoperto su suggerimento della Gioconda, sono legati al calore e, quando si muore, c'è una perdita di calore.

Lo spettacolo è in programma fino a martedì 6 dicembre al Teatro Era. Caldamente consigliato.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Sport

CORONAVIRUS