Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:PONTEDERA17°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa guadagna l'America dalla guerra

Attualità domenica 16 gennaio 2022 ore 07:00

​ll Covid retrocede? Speriamo

Sembra che qualcosa stia avvenendo in senso positivo. E vorremmo sapere anche il perché del silenzio su l' ex Ipsia e altre attività 'sparite'



PONTEDERA — Siamo a metà gennaio e i contagiati del virus restano parecchi, anzi tanti, con le conseguenze che tutti sappiamo. Compreso i decessi legati sia al virus che, e soprattutto, a malattie regresse. Però anche Il Covid sembra pian piano, molto piano, regredire. Il che ci da qualche speranza in più. E alle speranze bisogna attaccarsi.

Fatto questa premessa, ovviamente la più importante, vorremmo riprendere un argomento stracittadino legato al lato sud di piazza Andrea-Belfiore. L'edificio dell'ormai, e da molto tempo, sorpassato cinema Massimo, dell' istituto tecnico, del bar del Pci poi traferito, e di altre attività. Su questo argomento qualcuno ha sottolineato, giustamente, che da decenni quel tratto di vita cittadina è praticamente chiuso e silenzioso. Peccato. E perche?

Chi scrive ha insegnato, per poco tempo, in quell'istituto - Ipsia-Pacinotti - che tramite uno scalone portava alle aule mentre sotto c'erano anche altre attività. Ebbene: perché si lascia nel silenzio questi bei palazzi? C'è un motivo? Noi non lo conosciamo ma ci piacerebbe conoscerlo, come una pontederese ha detto in un suo intervento "pubblico".

Anche la grande e bella "Curtatone e Montanara", la più storica scuola della città con due ingressi su due lati, è chiusa e, a quanto sembra, per ora nessuno ci 'mette le mani' per rinnovarla. Peccato.

Aspettiamo, se è possibile, qualche risposta.

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 50 anni da quando Giovanni Meini, Silvano Bibbiani, Rodolfo Taviani e Nicola Pisciscelli, fondarono l’azienda nel 1972. MPT plastica s.r.l., oggi rappresenta una realtà cardine nel settore della produzione di stampi e dello stampaggio ad iniezione di materie plastiche.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Sport