QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°17° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 14 novembre 2019

Attualità martedì 10 novembre 2015 ore 19:00

"Non sono ronde"

Presentato il nuovo servizio coordinato dalla municipale. Stefanelli: "Aumenteranno la percezione della sicurezza. Saranno sentinelle del territorio"



PONTEDERA — Il comandante della polizia locale Michele Stefanelli ha presentato, in piazza Lager a Pontedera (dietro la Coop piccola, alla stazione), il nuovo servizio di controllo che varie associazioni svolgeranno da oggi in tutta la città: “Sul territorio saranno 5/6 volontari ogni giorno. In questo periodo iniziale terranno d'occhio la zona della stazione e saranno operativi dalle 17 alle 20, sette giorni su sette”. Inevitabile chiedere se sarà possibile aumentare la sicurezza con le sentinelle in azione anche dopo cena e la notte: “Ne stiamo discutendo, ci sono delle situazioni burocratiche da risolvere. Abbiamo diversi progetti su cui lavorare. Non lo escludiamo”.

Mentre Stefanelli parla arrivano dall'interno della Coop due volontari della Geza, divisa nera e gialla fosforescente. Gli uomini che presteranno servizio saranno sempre riconoscibili, avranno indosso le divise colorate dell'ente che rappresentano.

L'obiettivo della convenzione firmata dal Comune con varie associazioni come Geza, Anps, Faro, Anc è quella di arrivare a coprire quelli che sono stati riconosciuti come i quattro quadranti della città: appunto la zona stazione, poi il centro storico, il quartiere fuori del ponte e ospedale.

In totale hanno dato la disponibilità a svolgere il servizio circa cento volontari, provenienti da diverse realtà associative. Le porte sono aperte: “Stiamo trattando con altre associazioni – prosegue Stefanelli – è previsto un rimborso spese per l'ente. Stiamo anche valutando se comprare dei telefoni”. Telefoni che eventualmente potrebbero abbreviare i tempi in situazioni in cui è necessario l'intervento delle forze dell'ordine: ““I volontari serviranno ad aumentare la percezione della sicurezza in città, saranno sentinelle, antenne e registratori ma non sono ronde. La ronda interviene e blocca i cittadini. Dovranno invece svolgere un'azione preventiva e di stimolo per la legalità. Nel caso di situazioni sospette o pericolose potranno chiamare noi, la polizia o i carabinieri”.

Il progetto, che al Comune costerà circa cinquemila euro, prevede anche dei corsi di formazione: “Inizieranno giovedì 12 novembre. All'inizio era prevista solo un'azione di controllo ambientale, contro l'abbandono dei rifiuti. Poi abbiamo deciso di spostarci anche verso la sicurezza. I corsi saranno quindi due, uno sul profilo ambientale e l'altro sul decoro urbano”.

All'incontro di presentazione c'erano anche l'assessore alle politiche sociali Marco Cecchi, il presidente della Consulta stazione Paolo Calloni, due vigilesse della stazione di Pontedera e due ispettori ambientali.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Dolomiti, caos e disagi per la neve

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità