Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:20 METEO:PONTEDERA18°26°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 16 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, incidente tra filobus 90 e un'auto: almeno dieci passeggeri contusi

Attualità domenica 01 agosto 2021 ore 15:00

L'ospedale saluta la radiologa Rossella Prosperi

Rossella Prosperi
Rossella Prosperi

La responsabile della diagnostica va in pensione dopo 35 anni di servizio, 25 dei quali a Pontedera. Il camice bianco come una missione



PONTEDERA — "Chi è medico, è medico sempre, non va mai in pensione ma continua a portare avanti la sua missione anche fuori dall'ospedale, è questo il valore aggiunto".

C'è tanta passione e altrettanta commozione nelle parole di Rossella Prosperi, medico radiologo dell'ospedale Lotti di Pontedera che ha raggiunto la pensione. E c'è tanta gratitudine nelle parole espresse dai colleghi, dai pazienti, da chi l'ha conosciuta con il suo camice bianco vissuto come "Una missione". Perché è proprio così che la stimata radiologa vede la professione: 35 anni di servizio di cui 25 all'ospedale di Pontedera, dove è stata dirigente di primo livello e responsabile della diagnostica tradizionale

"Mi hanno commosso i tantissimi commenti lasciati sui social alla notizia del mio pensionamento, sia da parte di persone che conosco che di altre che non conosco - ha detto prosperi contattata da QUINews Valdera - Mi incoraggiano e mi fanno sentire tutto l'apprezzamento per il lavoro che ho svolto con tanta dedizione".

Un impegno a 360 gradi per il prossimo che mette anche nella politica e nella tutela degli animali. Prosperi è infatti presidente della commissione socio-sanitaria, consigliera comunale e nell'Unione dei Comuni della Valdera, con delega al benessere e alla tutela degli animali. E' inoltre fondatrice del Parco canile di Lajatico, che accoglie gli amici a quattro zampe da 16 comuni del territorio.

Un impegno che si è fatto ancora più forte nel periodo dell'epidemia da Covid-19, durante il quale, spiega la dottoressa, "Si è registrata una diminuzione delle sterilizzazioni e un aumento degli abbandoni, anche in luoghi di difficile recupero come tombini e cassonetti. Un'acutizzazione del fenomeno che ha interessato tutta la Valdera e che abbiamo cercato di contrastare anche prendendoci cura degli animali di persone anziane o in quarantena e delle colonie feline".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Continuano a rimanere bassi i numeri dei nuovi casi giornalieri riscontrati sul territorio. Oggi sono 7, in 4 comuni della zona
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Ivo Pardossi

Lunedì 13 Settembre 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Sport

Attualità

Sport