Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:45 METEO:PONTEDERA12°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 18 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Colpi di scena e beffa finale: cosa è successo in Milan-Spezia

Lavoro mercoledì 24 novembre 2021 ore 15:00

L'ostinazione delle lavoratrici ex Piaggio

Gli occupanti del tetto del polo della biorobotica del Sant'Anna a Pontedera (foto da FB)
Gli occupanti del tetto del polo della biorobotica del Sant'Anna a Pontedera (foto da FB)

24 ore dopo, l'occupazione del tetto del polo del Sant'Anna va avanti, tra difficoltà e fatica. Benvenuti: "Nessuna solidarietà dalle istituzioni"



PONTEDERA — "La situazione è complicata, la conformazione del tetto non è quella di Palazzo blu e dormiamo in pendenza sulle tegole: è stato faticoso, nonostante le tende e i sacchi a pelo". Alessandra Benvenuti, sindacalista di Usb in Rsu Piaggio, racconta così la prima giornata di alcune lavoratrici  ex Piaggio attualmente presenti sul tetto del polo di biorobotica del Sant'Anna a Pontedera, occupato per la protesta contro l'azienda. "Non abbiamo intenzione di scendere - ha continuato - abbiamo i cartoni e i teli se stanotte dovesse piovere".

Sarebbe la seconda nottata passata in tenda, con tutti i rischi dovuti al meteo che promette un po' di pioggia. "C'è un'assenza totale delle istituzioni della Valdera e della Toscana, il primo che dovrebbe farsi carico della situazione è il sindaco di Pontedera, che è responsabile della salute dei cittadini - ha proseguito Benvenuti - sta venendo meno la sicurezza per chi è su questo tetto". Proprio per questo, una delle lavoratrici presenti sul tetto, la più anziana, ha dovuto abbandonare la struttura prima della notte. "Nessun sindaco è venuto a portare solidarietà, così come dalla Regione - ha specificato - i sindacati confederali e il governo non si occupano del mondo del lavoro, anzi, si è scelto di smantellarlo".

A terra, invece, è Cinzia Della Porta di Usb a raccontare la giornata. "Abbiamo contattato prefettura, Regione e sindaco - ha detto - ci lascia basiti questo immobilismo delle istituzioni: il nostro appello è quello di cercare quantomeno di arrivare a un confronto".

Quindi, un richiamo anche allo stesso Sant'Anna, che avrebbe sospeso un lavoratore della portineria dopo l'accesso dei manifestanti. "Chi è sul tetto sta mantenendo un comportamento rispettoso, chiediamo semplicemente di solidarizzare, perché non vogliamo arrecare alcun danno - ha concluso - è stato sospeso un lavoratore, ma non c'entra niente: la responsabilità di quanto accaduto è soltanto nostra".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Protagonisti una decina di giovani che si sono affrontati con violenza in via Rossini. L'episodio in un video poi finito sul web
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca