QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 16 novembre 2019

Politica domenica 27 maggio 2018 ore 11:06

"Palazzo Pretorio, perchè il Comune spende?"

Badalassi di Fratelli d'Italia, Baroni della Lega e Tantussi della Lista Civica chiedono perchè il Comune spenda su una struttura in concessione



PONTEDERA — "Sulla stampa locale si dà notizia del rifacimento di una porzione della copertura di Palazzo Pretorio da parte del Comune, per una spesa di circa 16mila euro", dicono i tre esponenti politici del centrodestra. 

"Ecco, una domanda ci sorge spontanea, e la rivolgiamo direttamente ai nostri amministratori. Ma l’immobile non era stato dato in concessione? Nel 2015 il Palazzo è stato dato in concessione per 30 anni a un’impresa privata che gestisce il bar-ristorante e alcune attività culturali a pagamento. La gestione è stata concessa con l’irrisorio canone di 84 euro al mese (1010 euro all’anno), a fronte del fatto che il concessionario si assumeva l’onere di ristrutturare il palazzo con una spesa di 750mila euro." 

"Viene da pensare - aggiungono Barbara Badalassi di Fratelli d'Italia, Daniele Baroni della Lega e Alessandro Tantussi della Lista Civica - considerati i lavori di ristrutturazione annunciati dal sindaco Simone Millozzi, che i 750mila euro siano serviti più per la realizzazione delle strutture tecniche occorrenti all’attività privata (bar, banconi, tavoli, cucine, vetrate, arredamento, bagni, sale ecc.) dell’esercizio, piuttosto che per interventi strutturali. 

Già parecchi mesi fa avevamo sostenuto che, in sostanza, si trattasse di una spesa nel prevalente interesse del concessionario.Il palazzo è stato concesso gratuitamente a chi lo gestisce, anche perché dopo 30 anni gli eventuali lavori di ristrutturazione sarebbero stati da rifare. Il concessionario avrebbe dovuto poi assumersi, per tutta la durata della concessione, l’onere di tutta la manutenzione ordinaria e straordinaria. 

Oggi apprendiamo che il Comune ha aggiudicato un appalto per la manutenzione del tetto. Non è una grossa cifra, circa 16mila euro, ma non riusciamo a capire il motivo per cui il Comune si sia assunto questa spesa di manutenzione per un fabbricato dato in concessione. L’importo dell’appalto a spese del Comune corrisponde all’incirca al ricavo di 16 anni d’affitto di Palazzo Pretorio. E siamo solo nei primissimi anni della concessione. Vorremmo sapere se anche per la giunta Millozzi le regole valgono per tutti? Perché da questa storia passa tutto un altro messaggio."



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport