QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°20° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 16 ottobre 2019

Attualità giovedì 02 marzo 2017 ore 14:00

Palazzo Pretorio, ancora critiche sugli accessi

Dopo le discussioni sulle barriere architettoniche ora il giudice di pace contesta l'accesso agli uffici attraverso il bar, per mancanza di privacy



PONTEDERA — Dopo i pesci rossi nelle bolle di vetro sui tavoli del ristorante, che avevano scatenato la protesta di associazioni animaliste e dopo le proteste per il difficile e non immediato accesso riservato ai disabili un'altra polemica investe il riqualificato Palazzo Pretorio. Per adesso il presidio di giustizia voluto da Millozzi nello storico palazzo deve attendere

Il Palazzo Pretorio infatti non convince il coordinatore dell'ufficio del giudice di pace Lorenzo Caruso e lo spostamento degli uffici da via Gotti al riqualificato palazzo si allontanano. 

A far storcere il naso è il percorso da fare per arrivare nelle aule del giudice. In sostanza si deve passare attraverso il bar a piano terra, fra clienti, baristi e odori di cucina.

Una situazione che, a quanto si apprende, non piace per niente a Caruso che aveva sì visto e approvato i progetti sulle nuove stanze che il Comune aveva deciso di riservare al giudice di pace ma non aveva realizzato che giudici, avvocati e imputati sarebbero dovuti sfilare davanti al bancone e ai clienti del bar.

E' la stessa, anomala, situazione che si presenta ai visitatori delle mostre allestite al piano superiore. In sostanza per accedere alle sale espositive o al giudice di pace è obbligatorio passare dal bar.

Ci sarebbe un'entrata sul retro del palazzo ma pare che al momento non sia adibita e non sia nei progetti adibirla a entrata principale per il giudice di pace.

Nel frattempo dall'amministrazione comunale è filtrata incredulità mista a un po' di amarezza. Pare che da Palazzo Stefanelli siano certi che il progetto era stato ampiamente condiviso con tutti i soggetti, quindi anche con i responsabili del giudice di pace. Inoltre il sindaco Simone Millozzi in passato aveva sottolineato che, riservando degli spazi gratuiti al giudice di pace nel nuovo Palazzo Pretorio (tra l'altro più grandi rispetto alla sede in cui il gdp è in affitto), i cittadini avrebbero risparmiato circa 100mila euro annui che fino a ora sono stati pagati per la sede di via Gotti.



Tag

Nuzzi interrompe Elsa Fornero: «Lei conosce Ciccio Gamer?» E lei rimane di sasso

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Lavoro